Chanel e Yves Saint Laurent: i temporary e pop up store regali sulle Alpi francesi

 
Paola Perfetti
9 gennaio 2011
Commenta

1x1.trans Chanel e Yves Saint Laurent: i temporary e pop up store regali sulle Alpi francesi

Torniamo a parlare dell’accoppiata moda e montagna, no, non per un altro concorso a metà fra fashion e abtbigliamento sportivo, ma per un nuovissimo temporary store, quello di Chanel a Courchevel, magnifica location incastonata nel dipartimento francese della Savoia, nel cuore delle Alpi Francesi. Un indirizzo da favola per un corner a tempo esclusivo che abbiamo l’opportunità di visitare fino al 15 aprile 2011.

Ma non è il solo: in Svizzera ha aperto anche il pop up store di Yves Saint Laurent! Scopriamoli insieme, con qualche preview direttamente da Vogue.it.

Dal mare ai monti: dopo aver scelto le località di riviera “più chic” come naturale vetrina delle proprie collezioni estive, Chanel ha deciso di approdare sulle candide piste da sci francesi al confine con la Svizzera. Parliamo di location “alte e regali”! Come ci raccontano i guru della moda di Vogue.it:

“Chanel ha infatti scelto un grande chalet rustico a Courchevel per aprire un temporary store dedicato all’universo della maison e alle sue collezioni invernali. Che, infatti, si ispirano a un freddo glaciale. Pellicce, capi avvolgenti di angora e mohair, boots e accessori: un intero guardaroba per affrontare la stagione sciistica all’insegna dello stile.”

Di cosa si tratta, allora? Ma naturalmente di una boutique lussuosa ubicata all’indirizzo dello Chalet de Pierres che rimarrà aperta tutti i giorni fino al 15 aprile 2011. A seconda dei giorni poi, gli orari di apertura saranno fino alle 19 o alle 21. Come a dire: una proposta in più per tutti gli ski-addict e gli appassionati di gare della Coppa del Mondo femminile di sci. E non è finita.

Ha preferito l’aristocratica e salubre aria delle montagne franco-svizzere anche Yves Saint Laurent: a inizio anno ha infatti inaugurato un pop up store presso Gstaad, località svizzera frequentata da personaggi del jet set internazionale e da molte teste coronate. Insomma: una moda per la montagna “alta” – e non solo per via dei metri di altitudine”. Haute couture e teste coronate non potranno che passare di qui!

via | Vogue.it

Articoli Correlati
YARPP
Yves Saint Laurent, riapre la boutique di Monte Carlo

Yves Saint Laurent, riapre la boutique di Monte Carlo

La maison francese di moda Yves Saint Laurent ha riaperto la boutique a Monte Carlo in Avenue des Beaux Arts. Il marchio, che fa capo a Gucci Group, ha fatto […]

Parigi: retrospettiva Yves Saint Laurent

Parigi: retrospettiva Yves Saint Laurent

Fino al 20 agosto 2010 presso il Petit Palais-Musée des Beaux-Arts di Parigi è in mostra la retrospettiva L’Oeuvre intégral d’Yves Saint Laurent, planches de travail dedicata al grande couturier […]

Stefano Pilati lascia Yves Saint Laurent?

Stefano Pilati lascia Yves Saint Laurent?

Le voci di un possibile divorzio tra lo stilista Stefani Pilati e la YSL sono state prontamente smentite dalla maison francese, ma le indiscrezioni riguardo un’insanabile frattura continuano a catabolizzare […]

Roady di Yves Saint Laurent, il must have delle celebrità

Roady di Yves Saint Laurent, il must have delle celebrità

Oggi analizzeremo la bag Roady di Yves Saint Laurent, la bag che è diventata un must have già per numerose celebrità del calibro di Rihanna, Mary Kate Olsen, Courtney Cox, […]

Yves Saint Laurent, Collezione Cruise 2010

Yves Saint Laurent, Collezione Cruise 2010

Direttamente dal sito di Yves Saint Laurent, ecco la preview della Collezione Cruise 2010 disegnata da Stefano Pilati, direttore creativo di  YSL. I capi d’abbigliamento della Cruise Collection 2010 sono […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento