Christian Louboutin Sneakers A / I 2010 2011

di Paola Perfetti Commenta

Tempo di autunno e di coprirsi tutti/ tutte per bene mentre i piedi, si sa, quelli bisogna sempre mostrarli dal momento che  “tenerli nudi é fashion anche se fuori  fa un gran freddo”!

Con l’arrivo dei primi rigori però molti di noi, per quanto fashionisti, diciamo che preferiscono abbandonare il glam ed evitare che le ditina si congelino. Insomma, la soluzione è essere meno trendy e tenere le estremità al riparo.

Devono averlo capito anche i nostri stilisti preferiti, che per il prossimo autunno inverno 2010-2011 hanno deciso di evitare soluzioni eccentriche per ritornare ai buoni consigli della nonna.

Lo ha fatto anche un maestro del fetish come Christian Louboutin, che delle calzature di pregio ha fatto il suo biglietto da visita.

Insomma, anche Louboutin ha pensato che fosse giunto il momento di regalare ai suoi fedelissimi affezionati (e badate bene, stiamo parlando al maschile!) anche una collezione più sobria e conveniente alla stagione che viene.

Ecco quindi la sua linea (con tanto di foto!) di sneakers per la collezione autunno inverno 2010-2011. Siete pronti a “sfogliare il catalogo” con noi!?

Accantonati sandali gioiello e modelli da gran soiree dell’estate, ed in vista della imminente Milano Fashion Week, ecco una news che farà trepidare i fashion addicited più incalliti.

La collezione di sneakers di Monsieur Christian Louboutin è infatti una edition solo per uomini che sanno apprezzare lo shoemaker con il cilindro!

Si tratta di una linea di pochi ma perfetti modelli di scarpe da ginnastica, qualcosa che catturerà definitivamente la vostra attenzione.

Il prezzo, a dirvelo, già vi fa capire la preziosità della fattura e delle stampe: per averele, infatti, bisogna sborsare dai 2500 ai 695 dollari.

Ma come resistere a modelli di scarpe così accattivanti, stivaletti stile boxeur in versione maculata, con borchie anni ottanta, in suede o scamosciate, ed altre varianti luccicosi!?

Occhi in visibilio??? Allora guardate la nostra gallery: c’è da perdere la testa con una collezione così!