Cinture gioiello: tendenze e griffes per l’autunno 2010

di Paola Perfetti Commenta

Altro must to have a cui non rinunciare assolutamente per il look dell’autunno 2010: le cinture gioiello.

Le abbiamo viste sfilare sulle più importanti passerelle internazionali proposte da molte griffes e sono sempre loro  a rappresentare uno dei simboli più manifesti del ritorno della moda al mood anni Ottanta.

Attitudine vintage, sì, ma con un guizzo di originalità in più: in pelle, in metallo, di corda, oppure con pon pon, in velluto, di design o tricot,  sono tanti e nuovissimi i modelli fra cui scegliere.

Nelle immagini  della nostra gallery e nel post che segue, ecco quali  sono quelli consigliati da noi di Modalizer.com: abbiamo individuato un tris di tendenze su cui puntare se anche voi amate questo accessorio di stagione!

Ogni griffes ha il suo stile, ma in questo autunno 2010 é un dettaglio in più ad aggiungersi al look di lei e a mettere d’accordo tutte le case di moda: la cintura gioiello declinata in tre mood.

Cinture-gioiello, ma di design

Le scelgono Chanel, Stefano Pilati per Yves Saint-Laurent, Celine, Balmain, Sonia Rykiel e Dolce & Gabbana, ma anche Fendi, Moschino e Max Mara.

Parisienne (bien sieur!) per Louis Vuitton, mentre per la sua prima di linea di cinture ha scelto la soluzione gioiello anche Cristina Rotondaro dal Pino:”Le nostre cinture sono tutte fatte rigorosamente a mano dai migliori artigiani del settore”, ha spiegato dalla sua boutique. E aggiunge. ”In bronzo, in argento con pietre preziose e semipreziose montate su cinture intercambiabili in camoscio o pelle“: sono arrivate fino da Barney’s!

Cinture gioiello che sono lunghe catene e possono diventare delle collane: avviene nell’atelier di Yves Saint Laurent, che le fa indossare su abiti longuette o tailleur.

Cinture brillanti vs cinture minimal

Meglio se giocate su abiti in pelle: lo dicono Lanvin, Balmain e Ferragamo. Di design e con tanti punti luce che illuminano il look di lei deve essere la cintura secondo l’accoppiata di creativi Cosima e Stefano d’Inzillo: per loro la cinta diventa un astro-chic.
Devono invece essere piccole e declinate su colori autunnali e caldi come il beige, il marrone ed i rossi bruciati per Cloé.

Cinture vintage

Le geometrie concentriche del matematico William Thurston, tubolari coloratissimi per Fujiwara. Miu Miu si ispira agli anni Settanta e sceglie strass e fiori. Voglia di antico anche per Cavalli che risolve con sete e antiche passamanerie mentre Prada si rifà alla pelle lucida. Si gioca con l’oriente in casa Alexandre Mc Queen; mentre sono in in corda, lana e con “pon pon” della stilista greca Sophia Kokosalaki.

E voi? Come la portate la cintura?

Fonte: Adnkronos