Costumi 2012: tornano gli anni Cinquanta e le forme da pin up!

di Sandra Rondini Commenta

Che anni quegli anni… Stiamo parlando degli anni Cinquanta, anni di pin up, di belle forme, di maggiorate e di attrici icone indimenticabili di seduzione. Con l’arrivo dell’estate, questo stile, merito anche del successo del serial tv “Mad Men”, ritorna anche nei costumi da bagno che mai come quest’anno sono castigati, per nulla scosciati, spesso interi e se due pezzi, composti anche da bustier e culotte.

Uno stile che si credeva vintage e, invece si dimostra più attuale che mai. Altro che old style, gli anni Cinquanta sono più di tendenza che mai, almeno nel beachwear. Ispirato a sex symbol come Sophia Loren, Gina Lollobrigida in Italia e all’estero le grandi dive hollywoodiane come Lana Turner, Marilyn Monroe, Ester Williams, ma l’elenco sarebbe lunghissimo.
Tutti noi abbiamo in mente il loro fascino davvero senza tempo e in molti sognano un ritorno a una fisicità così prorompente, vera, femminile e seducente. Il primo passo è il ritorno di questi costumi da bagno che hanno bisogno di una certa silhouette per poter essere indossati. Basta size zero. Chi mai potrebbe dimenticare il favoloso costume bianco di Marilyn Monroe e il bikini più sexy della storia indossato da Ursula Andress in una scena mozzafiato di James Bond?

Banditi assolutamente tanga, microkini, monokini. Ritorna finalmente di moda il bon ton e l’eleganza anche in spiaggia. Volete la tintarella integrale? Bikini ridottissimi per sfoggiare una tintarella invidiabile? A parte che l’abbronzatura ormai è out, molto più sofisticata una bella carnagione alla Dita von Teese o al massimo leggermente ambrata, se proprio ci tenete una bella spiaggia per nudisti farà al caso vostro. In spiaggia vince l’eleganza e la compostezza che permette, paradossalmente, di essere ancora più desiderabili perché non tutto è in mostra, molto è accennato.

La vera seduzione è mentale, non visiva. Come dimostrano i modelli lanciati da Dolce & Gabbana, Prada, Gucci, Kristina Ti, Fisico, Pucci, La Perla e Agogoa, ma l’elenco è davvero lungo. Gli anni Cinquanta sono modernissimi. Non si tratta di un revival, ma di una grande tendenza che accompagna anche il clima di austerity tipica di questo periodo. Non c’è più spazio per bikini scollatissimi e frivolezze. Serietà ed eleganza sono le parole d’ordine della moda mare di quest’estate 2012.