Europei 2012: il Made in Italy di Brooksfield veste la nazionale spagnola

di Sandra Rondini Commenta

 

Dopo il pareggio con la Spagna, è venuto il momento per l’Italia di segnare un altro punto a suo favore, dopo il gol mancato incredibilmente da Mario Balotelli che, forse, ci avrebbe assicurato la vittoria. Mentre le divise della nostra Nazionale sono firmate da Dolce & Gabbana che già dal 2006, anno mitico della vittoria dei Mondiali, veste i nostri giocatori, quelle della Spagna sono disegnate da un brand italiano, Brooksfield!

Inutile qui magnificarvi lo stile delle giacche dei nostri dirigenti e dell’allenatore Prandelli, color blumarine, il massimo dello chic e parlare delle tute indossate dai nostri campioni, sempre blumarine con fasce bianche e zip laterali. Non siamo nazionalisti, ma aspettiamo solo di vedere le divise dei francesi per riaccendere la diatriba tra chi tra di noi sia più elegante, perché, non ce ne vogliano inglesi & co, ma noi siamo noi e soprattutto l’Italia quando scende in campo lo fa sempre con stile.

Ma dicevamo all’inizio di questo post di un altro punto messo a segno dall’Italia. Si tratta dello storico brand torinese Brooksfield, dal gusto anglosassone, che veste la Nazionale spagnola di calcio e tutto lo staff tecnico. L’Italia veste la Spagna. Il punto, ovviamente, è d’orgoglio. Chi può competere con il Made in Italy? Persino la Real Federación Española de Fútbol ha scelto di vestire italiano e come darle torto? Le divise, viste in questi giorni in tv durante il match con l’Italia, sono molto eleganti, serie e composte, di color nero, così anglosassoni che addirittura l’allenatore della nazionale spagnola, Vicente Del Bosque, sotto la giacca indossava addirittura delle bretelle, non si sa perché si tratta di un accessorio che abitualmente usa o perché sia in dotazione con il guardaroba fornito da Brooksfield per gli Europei 2012 in Polonia.

Sul taschino della giacca è cucito lo stemma della Nazionale spagnola, ma questo vale per tutti i Paesi in gara, anche Cesare Prandelli sulla sua giacca sartoriale, che gli calzava a pennello, aveva impresso sul taschino, all’altezza del cuore, lo stemma della nostra squadra che speriamo riuscirà ad andare lontano in questi Europei, anche se a tavolino la vittoria per il miglio look grazie a Dolce & Gabbana è sicuramente già nostra.