Gucci: riapre il negozio di Firenze

di Giulia Ferri Commenta


Gucci annuncia la riapertura del negozio di Firenze in Via de’ Tornabuoni, aperto per la prima volta nel 1967 e appena rinnovato. In occasione di questa riapertura, Frida Giannini ha creato una borsa esclusiva, ispirandosi ad un modello dell’archivio Gucci. Il concept innovativo della boutique contempla un open space di materiali caldi e lussuosi e luce naturale che creano un effetto spettacolare, si distingue dai convenzionali spazi di vendita e apre la strada al look contemporaneo dei negozi Gucci per il XXI secolo.

Un po’ come il negozio rinnovato di via Montenapoleone a Milano, ai materiali classici come il palissandro e il marmo si affiancano nuovi elementi come il vetro scanalato, l’oro lucido, gli specchi e i vetri fumè, evocando l’eleganza e il lusso dell’epoca Art Decò. Linee geometriche, incluse caratterizzazioni stilizzate del classico nastro Gucci, definiscono lo spazio interno aggiungendo ulteriori dettagli.

Il piano terra è dedicato agli accessori: borse e valigie, piccola pelletteria, seteria, gioielli, orologi, occhiali e profumi. Il primo piano ospita invece le collezioni di abbigliamento Donna e Uomo e le calzature. Il negozio di Tornabuoni è tra gli oltre 30 negozi Gucci nel mondo ad essere stati creati secondo il design concept firmato da Frida Giannini e seguono il successo in alcune delle più importanti città del mondo tra cui New York, Roma, Hong Kong, Londra, Shanghai, Parigi, Milano.