Industria della bellezza, Italia al 27esimo posto

di Fabiana Commenta

Che l’industria della bellezza sia diventata un affare multimiliardario è cosa nota, ma quanto spendono in bellezza gli italiani?

beautycicle_concept, beauty

A rendere noto qualche dato, ci ha pensato la principale piattaforma di e-Commerce dell’America Latina Linio.com che ha pubblicato l’Indice dei prezzi di bellezza 2017 andando a controllare il costo di alcuni prodotti e servizi di bellezza in 50 paesi prendendo in considerazione tre categorie, i servizi di bellezza, le procedure cosmetiche e i prodotti e mettendo in evidenza dove tali servizi costino di meno. 

L’Italia si piazza al 27esimo posto per costi e servizi, ma in linea di massima sono i paesi asiatici e latino-americani, quelli in via di sviluppo, le nazioni più convenienti. A guidare la classifica si attesta il Vietnam che resta il paese economicamente più vantaggioso per i prodotti e servizi di bellezza seguito da Repubblica Ceca e Sudafrica mentre Nord Europa, Australia e Stati Uniti, paesi con costi della vita più alti, si collocano al lato opposto della classifica.

E se dieci anni fa Caracas aveva il maggior numero di numero di saloni di bellezza pro capite al mondo, adesso il Venezuela viene considerato il Paese più caro dopo la crisi dell’inflazione del paese.

Le migliori offerte sulle migliori marche di trucco si trovano però a sorpresa in Canada, Sudafrica, USA e Italia e la chirurgia estetica è più accessibile invece in America Latina, Asia meridionale e Repubblica Ceca. Vietnam, India e Sudafrica sono tra i paesi più economici in generale per il beauty, la Colombia è il paese meno costoso in Sud America.

Ecco nel dettaglio la lista dei paesi economicamente più accessibili,

Vietnam, Repubblica Ceca, India, Colombia, South Africa, Panama, Thailandia, Malaysia, Egitto, Messico

E la classifica dei paesi più costosi:
Giappone, Finlandia, Singapore, Danimarca, USA, Norvegia, Svezia, Svizzera, Australia, Venezuela

Rispondi