Ivanka Trump in Philosophy by Alberta Ferretti al Gala Wayuu Taya

di Sandra Rondini Commenta

L’ereditiera e imprenditrice di successo Ivanka Trump ha partecipato al decimo Anniversario del Gala Wayuu Taya presso il Dream Downtown di New York City indossando uno splendido outfit firmato Alberta Ferretti. L’abito di chiffon, precisamente appartenente alla linea young della stilista italiana, ossia Philosophy by Alberta Ferretti che, a differenza della linea principale sfila non a Milano, ma a New York, era davvero un incanto. Soprattutto il colore.

Un rosa molto tenue, di gran moda quest’anno e in grado di esaltare il naturale incarnato di ogni donna regalandole un’allure iperfemminile e bon ton. Tagliato classicamente l’abito era un tubino dalla linea morbida con il sopra leggermente più ampio e voluminoso rispetto al sotto, più tubolare e classico.

A completare il suo look, oltre a una preziosa collana di perle, una pochette nei toni del griglio perla e un paio di sandali bianchi a listini incrociati, molto vintage, con tacco altissimo a stiletto, perfetto per slanciare la sua silhouette. L’abito appartiene alla collezione primavera-estate 2012 di Philosophy by Alberta Ferretti ed è uno dei più venduti della collezione grazie alla sua linea semplice, ma raffinata e al colore estremamente sofisticato.

Ivanka Trump ha scelto un make up molto semplice nelle nuance del pesca e ha raccolto i suoi capelli castani, illuminati da tanti colpi di sole, in una acconciatura classica a banana. Nel complesso un look molto classy e ladylike, perfetto per una donna che a soli 31 anni è già moglie, madre e a capo di un impero economico. La più piccola dei tre figli di Donald e Ivana Trump, dopo la laurea ha seguito prima la strada imprenditoriale del padre e poi quella fashion della madre che disegnò per anni una linea di abbigliamento e bigiotteria dopo il divorzio.

Prima di entrare nell’azienda di famiglia, la Trump Organization, di cui dal 2005 è vicepresidente, Ivanka ha creato una linea di gioielli, “Ivanka Trump Collection” e in seguito anche una linea di borse e una di scarpe. Ultimamente a New York ha lanciato una sua collezione moda primavera-estate 2012 easy to wear, pensata per una donna smart, impegnata, giovane e di successo. Praticamente il suo autoritratto. Eppure per i red carpet che contano non indossa certo un suo abito, ma quello di una grande stilista italiana! Meditate gente, meditate…