La Moda è di moda: incontro con i grandi protagonisti del Made in Italy

di Sandra Rondini Commenta

La Moda è di moda. Incontro con i protagonisti del Made in Italy” è un evento promosso dal Presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, ideato e coordinato dal Presidente della maison Gattinoni, Stefano Dominella, che avrà come palcoscenico ideale il Teatro Studio dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, con l’obiettivo di far avvicinare e conoscere al pubblico le grandi firme del Made in Italy, il percorso formativo, la filosofia di prodotto e d’immagine, svelandone anche le ansie e gli aneddoti della vita lavorativa. Fin dietro le quinte, il backstage della creatività. Un incontro diretto con i grandi del fashion system italiano, un racconto di moda e di vita.


L’evento è stato inaugurato lo scorso 2 maggio dalla scrittrice e giornalista del quotidiano “La Repubblica” Laura Laurenzi che ha intervistato l’istrionico Guillermo Mariotto, creative director dell’Alta Moda della maison Gattinoni. Per offrire più visibilità ai giovani e al loro talento, Guillermo Mariotto è stato accompagnato dai due giovani designer, Stella Jean e Gianni De Benedittis, che si sono raccontati al pubblico. Proprio oggi alle ore 21.00 Cinzia Malvini, giornalista e conduttrice del programma M.O.D.A.” di La7, incontrerà Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli, duo stilistico al timone della maison Valentino.

Mercoledì 30 maggio alle ore 21.00 la giornalista di costume e moda del Tg2, Mariella Milani, incontrerà Giovanna Gentile Ferragamo, della maison Salvatore Ferragamo. Infine, per chiudere in bellezza, mercoledì 13 giugno alle ore 21.00 l’ultimo incontro, con special guest Frida Giannini, direttore creativo della maison Gucci, intervistata dalla giornalista ed esperta di costume e moda del Tg1 Paola Cacianti. Protagonisti dell’evento “La Moda è di moda” saranno anche  i giovani.

Il focus sulle nuove generazioni appassionate di moda si svilupperà attraverso la partecipazione di scuole di design e moda. Per ogni sera, una parte della sala che ospiterà la manifestazione sarà riservata agli studenti dei vari corsi. Nella prima fila del Teatro Studio è prevista inoltre la presenza di un gruppo di giornalisti di moda, costume e società che potranno intervenire in qualsiasi momento. Immagini proiettate su uno schermo accompagneranno l’incontro.