Moda, stop ai modelli troppo magri

di Fabiana Commenta

Modelli e modelle troppo magri in passerella? Adesso basta: l’annuncio congiunto arriva dai proprietari dei due colossi di moda, Lvmh di Francois Pinault e Kering di Bernard Arnault, rivali, ma uniti nel lancio di una carta che dovrebbe servire a “tutelare la salute di modelle e modelli” e che verrà rigorosamente applicata a tutti i loro marchi, tra cui Christian Dior, Fendi, Louis Vuitton, Gucci, Saint Laurent, Bottega Veneta.

gucci carta moda

L’obiettivo è di eliminare le taglie under 38 e vietare l’ingresso in passerella si minori di 16 anni di salire in passerella per contrastare il dramma dell’anoressia sempre molto diffuso nel mondo della moda. E così, a ridono dell’inizio delle giorni della fashion week di New York.

Rispettare la dignità di tutte le donne è sempre stato per me sia un impegno personale sia una priorità per Kering come gruppo. Con questa carta e con il nostro impegno a rispettarne i valori, manifestiamo ancora una volta l’importanza di questo valore centrale in modo molto concreto. Ci auguriamo di ispirare l’intera industria a seguirci, segnando così una vera differenza nelle condizioni di lavoro dei modelli.

ha dichiarato François-Henri Pinault, ceo e azionista di Kering.

Per noi ciò che conta è il benessere delle modelle e dei modelli e da leader del settore del lusso abbiamo la responsabilità di costruire nuovi standard per la moda. Ci auguriamo che anche altri player del settore ci seguano.

sottolinea Antoine Arnault di Lvmh.

Ma che cosa prevede esattamente la carta? Contiene una serie di regole per modelle e modelli che vogliano sfilare e lavorare per i brand dei gruppi.

Da adesso in poi per lavorare modelle e modelli dovranno presentare un certificato medico valido che attesti il loro stato di salute e idoneità al lavoro e che dovrà essere rilasciato nei 6 mesi precedenti il servizio fotografico o la sfilata. I brand che fanno brand che fanno capo a Kering e a Lvmh si impegnano a escludere dalla selezione le donne con taglia 36 e gli uomini con taglia 46. Prevista anche la presenza di uno psicologo/terapeuta durante l’orario di lavoro.

Non potranno essere ingaggiati modelle e modelli under 16 per rappresentare adulti in sfilata o nelle foto.

Tutti i modelli di età compresa tra 16 e 18 anni  dovranno seguire nuove regole; non lavorare tra le 22 e le 6 del mattino, dovranno essere accompagnati obbligatoriamente da un adulto nominato dall’agenzia e le modelle e i modelli che non hanno compiuto 18 anni dovranno essere ospitati nello stesso alloggio del loro accompagnatore. Da adesso in poi le agenzie dovranno anche assicurarsi che i giovani abbiano compiuto i loro obblighi scolastici. E a controllare che i punti della carta siano rispettati, ci sarà un gruppo di monitoraggio, formato dai rappresentanti di brand, agenzie e modelli, che si incontrerà ogni anno.

 

photo credits | Instagram

Rispondi