Parigi, Settimana della moda: Givenchy p/e 2011

di Monica De Chirico Commenta

Atmosfera intima e sognante e rimandi alla cultura giapponese sono le parole chiavi della nuova collezione primavera estate del grande stilista Givenchy. Riccardo Tisci, direttore artistico della Maison ha scelto l’hotel Hevreux di Place Vendome per presentare le sue nuove creazioni.

Una microcollezione di 10 abiti dove l’artista ha espresso il fascino di una donna che sa essere elegante come un cigno e forte come un samurai. Le muse ispiratrici dell’artista italiano Tisci sono il coreografo e ballerino Kazuno Ohno con il suo universo malinconico e surreale e il mondo giapponese dei samurai, dei robot e dei ricami. Il risultato sono degli abiti con trasparenze sensuali interrotte da piume o applicazioni in colori fosforescenti sul verde, arancio, giallo, rosso etc. che vanno a formare disegni e lavorazioni ispirati all’arte nipponica e che ricordano le ali e il corpo di un cigno.

I copricapo che portano la firma di Philip Treacy, le calzature spaziali,  e i tagli di alcuni abiti, ricordano invece i robot ma allo stesso tempo anche alcuni protagonisti del fantasy. Punto forte di questa collezione è sicuramente questa estrema cura nei dettagli e nei disegni degli abiti che sono il frutto di più di 1000 ore di lavoro.

Anche il cast composto da ragazze orientali, ha completato e confermato lo stile della collezione Givenchy.

Photos: via Fashionlvr