leonardo.it

Peaches Geldof in Alberta Ferretti alla premiere di Prometheus

 
Sandra Rondini
4 giugno 2012
Commenta

Figlia di Bob Geldof, mitico organizzatore del Live Aid del 1985, Peaches Geldof, il cui secondo nome è Honeyblossom, è diventata mamma da meno di un mese del piccolo Astala Dylan Willow, avuto dal compagno Thomas Cohen, e già sfoggia una forma perfetta, come ha dimostrato alla premiere londinese del film “Prometheus”. Inguainata in un vestito argentato in organza laccata di Philosophy di Alberta Ferretti, sembrava una star hollywoodiana anni Trenta con abito longuette, carnagione chiarissima, capelli biondo platino.


Una vera diva stile Jean Harlow. Peaches Geldof era davvero perfetta nel suo look un po’ rétro, eccezion fatta per i sandali neri dall’allure fetish, pieni di borchie, che le incorniciavano i piedi. All’etereo abito della stilista Alberta Ferretti, Peaches Geldof ha, quindi, deciso di contrapporre accessori strong, forse un po’ contraddittori, proprio come lei.

Enfant terribile e party girl per eccellenza che nella vita, benché abbia solo ventitré anni, ha bruciato tutte le tappe, passando attraverso momenti di profonda oscurità che lasciano il segno, come la morte nel 2000 della madre Paula Yates per un’overdose di eroina, avvenuta tre anni dopo il suicidio del suo compagno Michael Hutchence degli Inxs. Da lì è cominciata la discesa agli inferi di questa It Girl, considerata una fashion icon al punto di aver posato come modella di lingerie hot per la famosa griffe Agent Provocateur.

Però, nonostante il primo matrimonio lampo, i guai con la giustizia per possesso di droga, una morte per overdose evitata per un soffio e le foto osè rubate e pubblicate sul web, oggi, all’anteprima mondiale del film “Prometheus”, sembra come rinata. Una gioiosa neomamma che vuole solo gridare al mondo la sua felicità stringendosi mano nella mano al suo nuovo amore, Thomas Cohen, cantante del gruppo londinese post-punk S.C.U.M.

L’abito di Philosophy di Alberta Ferretti, così elegante e lunare, con i suoi riflessi silver delicati e romantici, sembra rappresentare molto bene questa svolta positiva nella vita di Peaches e la sua ritrovata luce.

credit image | Getty

Articoli Correlati
YARPP
Michelle Yeoh, la vera Lady del film di Luc Besson, sceglie Alberta Ferretti per la premiere parigina

Michelle Yeoh, la vera Lady del film di Luc Besson, sceglie Alberta Ferretti per la premiere parigina

Michelle Yeoh è proprio come il titolo del suo ultimo film, presentato dopo il successo al Festival Internazionale del Film di Roma, anche a Parigi in anteprima. Si chiama “The […]

Alberta Ferretti al “Pitti Special Event” di Pitti Immagine Uomo

Alberta Ferretti al “Pitti Special Event” di Pitti Immagine Uomo

Alberta Ferretti sarà presente a Pitti Immagine Uomo con una sfilata che rappresenterà lo “special event” della 79° edizione di Pitti Immagine Uomo: un’occasione unica creata in esclusiva per l’evento […]

Peaches Geldof, un disastro di stile anche in costume da bagno

Peaches Geldof, un disastro di stile anche in costume da bagno

Lo direste che queste due foto ritraggono la stessa persona? No?! Eppure stiamo parlando proprio della stessa Peaches Geldof, figlia d’arte del noto musicista Bob Geldof nonchè stellina di riviste […]

Philosophy di Alberta Ferretti, collezione primavera estate 2010

Philosophy di Alberta Ferretti, collezione primavera estate 2010

La collezione Philosophy di Alberta Ferretti, unica esponente della moda italiana alla manifestazione New York Fashion Week, per la primavera estate 2010 ha fatto colpo su tutti. La linea giovane […]

Philosophy by Alberta Ferretti – Campagna pubblicitaria autunno inverno 2009/2010

Philosophy by Alberta Ferretti – Campagna pubblicitaria autunno inverno 2009/2010

Sono dieci le modelle emergenti dal viso acqua e sapone a cui si affida il marchio Philosophy by Alberta Ferretti per sottolineare l’aspetto sobrio e romantico su cui la stilista […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento