Stella McCartney sceglie Natalia Vodianova per l’adv a/i 2013

di Sandra Rondini Commenta

Squadra che vince non si cambia. Ne sa qualcosa la stilista britannica Stella McCartney che ha deciso di riconfermare per la terza volta Natalia Vodianova come sua testimonial. La famosa top model russa, uno dei volti più incantevoli e delicatamente femminili del mondo della moda, sarà la protagonista della nuova campagna stampa della collezione autunno/inverno 2012-2013 della stilista inglese che in questi giorni è a Londra per godersi le Olimpiadi 2012.


Negli scatti, realizzati dal famoso duo artistico Mert Alas e Marcus Piggott, Natalia Vodianova indossa con ironia e self confidence i capi sporty-chic della figlia di Sir Paul McCartney in una serie di foto ironiche, colorate e divertenti. Alle immagini della modella vengono sovrapposte, come in un allegro patchwork, alcuni elementi come tessere di puzzle, plettri per chitarra e varie forme geometriche in tanti colori diversi. Di certo una campagna stampa diversa dalle altre in cui la fantasia e l’allegria la fanno da padrone.

Inoltre, Natalia Vodianova è di una tale bellezza che ogni suo adv ha qualcosa di speciale e tutti gli stilisti più importanti hanno sempre fatto a gara per averla come propria testimonial come Gucci, Calvin Klein, Louis Vuitton, Marc Jacobs e Miss Sixty. Nelle foto realizzate per l’adv a/i 2012-13 di Stella McCartney la super modella indossa camicie con maxi stampe floreali su fianchi e maniche, pantaloni skinny a vita alta, accessori deluxe come una splendida pochette croco printed, una serie di minidress con inserti di altro tessuto in nuance a contrasto e un tailleur in broccato di velluto blu davvero glam rock!

La campagna stampa sarà svelata integralmente a settembre, intanto sul web circolano in esclusiva queste prime immagini già pubblicate in Russia su Vogue Russia, Elle Russia e Harper’s Bazaar Russia, mentre tutti gli altri paesi dovranno attendere il prossimo mese, compresi gli Stati Uniti dove l’adv esordirà sulla tanto attesa September Issues di Vogue (al centro qualche anno fa di un bellissimo documentario), Harper’s Bazaar, il patinato fashion magazine V, Elle e, infine, su Interview.