Tory Burch, prêt-à-porter di lusso dall’estetica sofisticata e molto americana

di Sandra Rondini Commenta

tory burch collezione autunno inverno 2011 2012 roma via del babuino ballerine rava

Tory Burch, linea di pret à porter di lusso disegnata dall’omonima designer, nasce dalla fusione dello sportswear classico americano con una sensibilità eclettica che incarna lo stile personale proprio di Tory Burch, biondissima signora americana che nel 2004 ha iniziato la sua avventura nel mondo della moda aprendo a New York, nel quartiere Nolita, la sua prima boutique.

Oggi la griffe  Tory Burch è distribuita in 55 negozi monomarca negli Stati Uniti, Europa e Asia, in venditaonline sul sito del brand e in oltre 500 tra i migliori department e concept stores nel mondo. Una vera escalation che l’ha portata anche fino a Roma dove Tory Burch ha di recente inaugurato nella centralissima via del Babuino il suo primo flagship store italiano.


Percependo nel mercato la mancanza di un prodotto dall’estetica sofisticata e molto americana, ma dal prezzo contenuto, Tory Burch ha voluto creare una linea di abbigliamento e accessori dallo stile deciso e riconoscibile, indossabile dalle donne di tutte le età. Negli Stati Uniti il suo è un brand amatissimo da celebrities come Cameron Diaz, Oprah Winfrey e Reese Witherspoon, spesso fotografate con ai piedi le famose ballerine “Reva”, dal nome della madre della designer, con il logo della maison, un medaglione dorato con una iconica doppia “T” stilizzata.

tory burch abitiinverno 2012 pellicce

Proprio gli accessori sono il grande must di questa griffe, in particolare le scarpe, molto glam e curatissime nei dettagli e le borse, sia le shopping bag, anche con dettagli in pelliccia, che le clutch e le pochette, assolutamente romantiche e femminili.

La linea di abbigliamento è quasi degna dell’appellativo di ‘demi-couture’ perché i capi, da quelli dall’allure più classy a quelli più seducenti e colorati, hanno finiture di pregio e un taglio sartoriale che non passa inosservato agli occhi di chi cerca nella moda qualcosa di più di un semplice trend che lascia il tempo che trova, ma ricerca un capo in grado di sfidare le stagioni perché possiede una bellezza intrinseca che il tempo non può scalfire.

Per questo in tempi di crisi come quelli che stiamo vivendo è meglio investire in capi di ottima qualità: pochi, ma buoni, invece che fare incetta di mediocrità. Siamo quello che mangiamo, dicono, ma anche quello che indossiamo e, se abbiamo la fortuna e il giusto fiuto per individuare un capo che possa andare bene per più di una stagione, abbiamo davvero fatto bingo!