Yamamay sceglie Ariadne Artiles per la sua campagna a/i 2012-2013

di Lorena Scopelliti Commenta

YAMAMAY a/i 2012 2013 testimonial Ariadne Artiles

Il marchio di intimo Yamamay punta su una nuova testimonial per la campagna autunno/inverno 2012-2013: Ariadne Artiles è una splendida modella spagnola classe 1982, nata alle Canarie e impegnata da anni nella carriera del fashion biz, senza però dimenticare anche l’impegno umanitario.

La parte del suo corpo che questa bellissima trentenne ama di più sono i capelli: corposi, lucenti, folti e di un corposo castano scuro. Carnagione ambrata e corpo perfetto tutto curve e niente spigoli, Ariadne incarna alla perfezione il mood Yamamay, che si rivolge a tutte le donne senza eccezioni e sceglie, da alcuni anni, volti molto distanti dai soliti canoni: con Federica Pellegrini ha vinto la scommessa di fare apparire sui propri cartelloni un corpo giunonico, esplosivo e muscoloso al posto della solita bambola con poco seno e forme appena accennate. Lo stesso spirito si ripropone con la Artiles che, a partire dall’età, non è certo inquadrabile nell’esercito di androgine adolescenti che siamo abituati a vedere sulle passerelle e nelle ADV.

Ariadne parla della campagna Yamamay e fa una riflessione:

Amo la fotografia. Mi sento bene davanti all’obiettivo. Credo che la passerella sia più impersonale, con la macchina fotografica tutto è più intimo

Il feeling con l’obiettivo traspare in ogni scatto: l’ADV è stata girata a Capri e la direzione artistica è stata affidata a Umberto Barone, che ha saputo cogliere il lato più sensuale della modella spagnola. Scorci e paesaggi da sogno, dominati dalla bellezza dei faraglioni e dal magnetismo di Ariadne: una campagna e una collezione romantica, un po’ retrò, che prende ispirazione dagli anni Cinquanta rivedendoli in chiave moderna nel comfort e nella comodità dei capi, senza mai rinunciare a una prorompente femminilità. Colori che spaziano dalle tonalità tenui ai toni più decisi, con pizzi, pois, fantasie sofisticate o ancora lo spunto dell’Oriente con tagli geometrici e colori che ricordano la natura: modelli basici e comodi, con un’attenzione spiccata all’appeal che l’underwear di una donna non può mancare di avere.