La Camicia Bianca Secondo Me, la mostra dedicata a Gianfranco Ferrè

di federica guarneri Commenta

GF_foto camicia 4_MILONGA,  autunnoinverno (FW) 2005, ph.L. Stoppini

Da Sabato 1 Febbraio, fino al 15 Giugno 2014, il Museo del Tessuto di Prato ospiterà la mostra la mostra organizzata ddalla Fondazione Gianfranco Ferré e curata da Daniela Degl’Innocenti, dedicata al talento di una delle figure più significative della moda internazionale.: Gianfranco Ferrè.

Il titolo della mostra è “La Camicia Bianca Secondo Me. Gianfranco Ferrè” . Concepita con l’intento di mettere in luce l’anima poetica, sartoriale e creativa dello stilista, questa mostra conduce il visitatore, attraverso diverse tipologie di lettura, alla scoperta della camicia bianca, vero e proprio paradigma dello stile Ferré.  Vengono evidenziati gli elementi progettuali più innovativi e le infinite ed affascinanti interpretazioni di questo capo, tanto complesso nella sua semplicità.

La camicia bianca è stata definita dallo stesso stilista “segno del mio stile” ed è proprio per questo motivo che gli viene dedicata un’intera mostra d’arte. Il percorso espositivo gioca con la suggestione, mostrando questo capo attraverso diverse forme: disegni, dettagli tecnici, bozzetti, fotografie, immagini pubblicitarie e redazionali, video e istallazioni.

Esposte rispettando la cronologia della loro nascita, le camicie sono sculture bagnate da luce pensata per consentire al bianco di accendersi in diverse tonalità e alle ombre di fare da contrappunto, per ottenere un suggestivo effetto plastico. Taffetas, crêpe de chine, organza, raso, tulle, stoffe di seta o di cotone, merletti e ricami meccanici, impunture eseguite a mano, macro e micro elementi si susseguono in un crescendo di maestria ed equilibrio. Da febbraio a giugno “La camicia bianca secondo me. Gianfranco Ferré” sarà accompagnata da un ricco calendario di eventi ed attività collaterali.

Rispondi