Mark Fast, una collezione primaverile anti crisi

di Paola Perfetti Commenta


Mark Fast è uno dei pochi designer a non aver sentito minimamente la crisi, anzi, ad aver fatto di necessità virtù, come dice il saggio, e ha ricreato una delle sue linee più riuscite: in versione anticrisi.

Lo dice anche Vogue.Uk che titola “Mark Go Faster“, cioè “Mark va più veloce”, giocando sul doppiosenso di Fast nel senso sia di veloce che Fast come il suo cognome.

Lo stilista canadese ha creato una nuova linea per la primavera 2010 completamente anticrisi – a parte il fatto che per acquistarla bisognerà recarsi in Inghilterra, da Browns.

Dopo il successo della collezione presentata a Settembre alla London Fashion Week, Mark Fast ha ripreso la sua ultima linea da sera e l’ha messa a punto perchè sia accessibile ai suoi potenziali clienti. Ma i pezzi, per sua stessa ammissione, possono essere combinati in modo vario, mixando stili e look diversi.

Una collezione Faster, per l’appunto, creata in maggior parte nello studio dello stilista con le sue personali macchine.

Ma c’è anche un po’ di made in Italy, dato che la manifattura della maglieria è tutta nostrana:

Avrei voluto lavorare con questo sistema per un periodo più lungo in modo da essere in grado di utilizzare la loro tecnologia estremamente avanzata, il che è davvero gratificante per me

ha ammesso Mark Fast, che ha aggiunto

“Ho intenzione di ampliare il campo di applicazione della mia creatività, ed è molto eccitante.”

E chissà come ci stupirà la prossima volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>