Moda uomo p/e 2014: C.P. Company sfila a Londra e mixa con successo cultura brit e italiana

CP Company _ Londra 04

Proseguono con successo le sfilate della London Fashion Week – edizione Uomo con molti nomi in programma, sia molto importanti come Tom Ford e Alexander McQueen, che emergenti che, almeno a Londra, sono sempre i più interessanti da seguire perchè trasgressivi, controcorrente, freschi e pieni di idee nuove e tendenze inedite. Lo scorso 17 giugno C.P. Company ha presentato la sua collezione p/e 2014 al “London Collections Men”.

Londra Fashion Week 2011: le tendenze p/e 2012

Venerdì scorso sono iniziate le sfilate della settimana della moda londinese e a qualche giorno dalla sua conclusione possiamo fare qualche considerazione in merito alle tendenze moda delle primavera estate 2012. Questo gateway è uno dei più innovativi e a differenza delle fashion week più importanti come New York, Parigi o Milano, è più focalizzato sulla creatività del settore.

Sono tanti i nomi importanti della kermesse britannica: da Vivienne Westwood a Paul Smith, da Stella McCartney a Tom Ford, che non ha ancora divulgato le immagini della sua collezione, ma il clima generale che si è respirato a Londra e di gran lunga meno segmentato rispetto altrove. Ora, un’altra tendenza è in aumento: il fascino retrò, un vecchio stile che non sia già ridotta ad un solo decennio. Scavando nel passato non ha mai offerto una diversa esperienza.

Londra Fashion Week: la sfilata di Tom Ford è top Secret

Solo indiscrezioni provenienti da quei pochi fortunati che erano presenti alla sfilata di Tom Ford che ha presentato la collezione donna primavera estate 2012 rigorosamente a porte chiuse. Sono queste le poche notizie che trapelano da Londra e la caccia sul web alle immagini continua senza sosta, ma senza i risultati sperati. Catwalk Queen ha diffuso un’immagine che proverrebbe dal Twitter di Candice Swanepoel, angelo di Victoria’s Secret, che avrebbe sfilato proprio per lo stilista (è la penultima modella nella preview).

Il giudizio appare unanime: Più che piacere la collezione ha mandato in estasi i fashion addicted presenti. Lisa Armstrong del Daily Telegraph ha riferito di Reti metalliche, piume di marabù, frange di raffia, nastri di raso, erano solo alcuni dei dettagli applicati a quelle silhouette a clessidra, gonne in pelle di serpente. Cathy Horyn del New York Times ha sottolineato che Mr. Ford è stato completamente Tom Ford nel suo sex appeal e nella sua silhouette.

Londra Fashion Week 2011: Burberry Prorsum p/e 2012


Burberry Prorsum sfila alla London Fashion Week con una collezione primavera estate 2012 ispirata all’Africa, con quel gusto etnico caratteristico senza dimenticare lo spirito british che da sempre contraddistingue il marchio. La prima domanda che viene da chiedersi è: il trench? quello ovviamente non può mancare ma in questa sfilata lo si vede in mille salse: trench gonna lunga, trench in pelle con decorazioni traforate o ricami e con texture artigianali; parka extralarge con maniche in nappa intrecciata a reticolo o corto a calotta.

I colori non potevano non richiamare il continente nero, dalle sfumature dei tramonti nella savana al blu dell’Oceano Indiano: si va dal color frumento all’ocra all’arancio, dal verde e al blu. Così come non potevano mancare le fantasie e le stampe con un mix di coloti molto caldi: grigio, sisal, asparago, rosso barbabietola, marrone castagna, giallo cromo, curcuma, blu zaffiro, pavone scuro, indaco, oro, cioccolato, granato, prugna.

Londra Fashion Week 2011: Emilio De La Morena, Julien McDonald, Jaeger London

Emilio De La Morena ha affermato che era una collezione da giorno, ma per l’alto tasso di sensualità, gli abiti finemente costruiti e tutto il resto, tutto sembrava tranne un daywear. Una collezione molto audace che non ha però messo in mostra must quotidiani come la polo t-shirt. Tra i colori più interessanti lanciati per la collezione il giallo senape e il blu pavone.

La sfilata di Julien Macdonald si ispira, invece, al mondo della nautica e delle antichità asiatiche. McDonald vede se stesso come un couturier “pret-à-porter”, il che si traduce con, ad esempio, un abito da sera lavorato da non meno di 60 ricamatrici. Mentre il suo daywear è tutto legato alla maglia e alla pelle. Deliziose quanto originali le stampe “pop giapponesi” in bianco e in blu che sembrano giocare e dissacrare lo stile etereo.

Londra Fashion Week: il BFC indice un concorso per i designer emergenti

In concomitanza di Londra Fahion Week 2011, Il British Fashion Council apre oggi il concorso per il BFC / Vogue Fashion Designer Fund 2012. Il Premio, giunto al suo terzo anno, si compone di 200 mila sterline e l’accesso al vincitore ai più alti livelli del settore. Il primo classificato e sette altri progettisti selezionati saranno presenti nel numero di marzo di Vogue UK e potranno accedere ad un panel di attività di sviluppo e come ad esempio l’elaborazioni delle collezioni nel corso di un periodo di 12 mesi.

I progettisti ammissibili al concorso devono essere operatori economici nell’ambito teritoriale del Regno Unito. Il Fondo è stato lanciato dal presidente BFC Harold Tillman CBE nel settembre 2008 ad un ricevimento di Downing Street. Vogue, partner del fondo, la cui edizione di marzo è in vendita ai primi di febbraio, non solo delinerà le caratteristiche dei progettisti selezionati ma avrà un ruolo chiave per i sviluppi futuri.

Londra Fashion Week 2011: Preen by Thornton Bregazzi

In attesa delle sfilate di settembre della settimana della moda londinese in programma dal 16 al 21, scopriamo i brand e gli stilisti che parteciperanno alla London Fashion Week 2011. Oggi è la volta di Preen by Thornton Bregazzi, la cui sfilata è in programma il 16 settembre.

Justin Thornton e Thea Bregazzi hanno affermato il marchio Preen come uno dei brand più esclusivi e di successo a Londra. Si sono conosciuti quando erano entrambi diciottenni l’Isola di Man, dove hanno vissuto per qualche tempo. Il debutto nel mondo della moda è iniziato con una piccola boutique in Portobello Road di Londra nel 1996, attirando fin da subito una clientela sofisticata e che oggi include ad esempio Scarlett Johansson, Sienna Miller, Kate Moss e Kirsten Dunst.

London Fashion Week 2011: Paul Costelloe

In attesa delle sfilate di settembre per la settimana londinese della moda conosciamo meglio gli stilisti e brand che animeranno la London Fashion Week iniziando da cui che avrà l’onore di aprire la kermesse il 16 settembre 2011: Paul Castelloe. Lo stilista nato nel giugno del 1945 a Dublino ed è un designer e artista irlandese, leader della moda britannici e irlandesi negli ultimi 30 anni. Suo padre, una figura di successo nel mercato impermeabili irlandese, era originario di Limerick e sua madre, di New York. Era il più giovane di una grande famiglia di sette figli. Nel 1979 si sposò con sua moglie Anne, con la quale, come i suoi genitori, ha avuto 7 figli. Nel 1999 si trasferisce da Dublino a Londra, dove ha lanciato l’omonimo brand.

Originariamente con sede a Dublino, ma ora nel cuore di Londra, la casa di moda Paul Costelloe si è sviluppata in un business a conduzione familiare e continua ad essere al timone delle sue collezioni. E ‘stato educato alla famosa scuola cattolica, Blackrock College di Dublino, che ha lasciato all’età di 16 per andare a lavorare in un’azienda della città di Cappoquin nella contea di Waterford.

Quando la moda non si sottrae all’impegno sociale e umanitario

moda contro la violenza, la povertà e a sostegno dell'ambiente

Il mondo della moda non è solo vacuo show e sfoggio di lusso: può anche essere (e sempre più spesso lo è) portavoce e sostenitore di tematiche sociali di grande importanza. Sempre più frequentemente vengono organizzate sfilate contro la povertà (Naomi Campbell e Kate Moss per Fashion for Relief) ed eventi no profits; molte modelle donano il proprio compenso e prestano il loro volto per campagne contro la violenza sulle donne e sugli animali.

A volte il risultato è davvero superbo, basti ricordare la super top Christy Turlington e la sua partecipazione memorabile alle iniziative dell’associazione Peta: completamente nuda e una scritta sullo sfondo in cui affermava di preferire girare nuda piuttosto che indossare una pelliccia. Senza dimenticare Louis Vuitton e la sua partership con Climate Project e TommyHilfiger e il suo impegno per la ricerca contro il cancro al seno.

Molti pensano che la moda non abbia nulla a che vedere con le battaglie sociali e che dovrebbe limitarsi a interessarsi di frivolezze, mondanità e starlette. Secondo noi, invece, il mondo della moda ha fatto e continua a fare moltissimo a sostegno dell’emancipazione femminile, per la tutela dei diritti delle donne e, in generale, a supporto di tematiche sociali di enorme rilievo. La moda è un sogno e vive di sogni, ma a volte riesce anche a realizzarli. 

Tom Ford sfilerà nella passerella della LFW

Tom-Ford LFWTom Ford ha ufficialmente annunciato la sua presenza alla settimana della moda di Londra, lasciando piacevolmente sorpresi più di uno. Lo stilista per il momento sembra aver rinunciato alle presentazioni intime ed esclusive, che di certo, hanno creato non poca aspettative per le sue creazioni.

La data prevista è il 18 Settembre alle ore 18:00 e questa volta sarà una vera e propria passerella e non un’appuntamento dall’estrema privacy come quello della presentazione della collezione autunno/inverno 2011-2012 dello scorso febbraio a Londra.

Aroma 30, collezione a/i 2011 2012

aroma-30-ai-2011-2012

Oggi vi segnalo un brand in ascesa, di una giovane stilista italiana Michela Fasanella, da non lasciarsi scappare per i nostri acquisti del prossimo autunno inverno 2012. Il nome del marchio, Aroma 30, fa pensare ad un profumo, o ad una miscela particolare di caffé, ma in realtà come la stilista aveva spiegato in un’intervista, il nome somiglia a qualcosa di non definito, come un profumo in fase di lavorazione. Andiamo a scoprire meglio le fragranze di questa nuova collezione, essenziale, classica, arricchita da un gioco di volumi e dettagli lavorati a mano.

Unique, collezione primavera estate 2011

La collezione del brand Unique presentata al London Fashion Week è un vero spettacolo immerso in fiori da giardino, ma anche da fate e creature mitiche come come Pegaso e l’unicorno.

La collezione primavera estate 2011 si compone di sciarpa di chiffon, abiti per principesse ed altri stile fata contemporanea con una serie di fantastiche stampe.

Gli abiti si vestono e s’illuminano di glitter con uno stile glam rock, la capigliatura diventa voluminosa ed increspata, oltre che striata di colore. Molto interessante il top tempestato di strass in coppia con dalla linea larga e morbida, per non parlare degli abiti in chiffon nella parte posteriore.

Richard Nicoll, collezione primavera estate 2011

What we sell is dresses, questa è la frase di Richard Nicoll dopo lo show della collezione primavera estate 2011.

La sua collezione è stata chiamata “glamour minimale“, ed è un mix tra lo stile metà degli anni settanta, tra la fine del glam rock e l’inizio del punk. Più in particolare, il progettista ha incentrato la sua collezione sulla figura di David Bowie come il Thin White Duke (Duca Bianco), che non a caso è stato la colonna sonora della sfilata.