London Fashion Week 2011: Paul Costelloe

di Redazione Commenta

In attesa delle sfilate di settembre per la settimana londinese della moda conosciamo meglio gli stilisti e brand che animeranno la London Fashion Week iniziando da cui che avrà l’onore di aprire la kermesse il 16 settembre 2011: Paul Castelloe. Lo stilista nato nel giugno del 1945 a Dublino ed è un designer e artista irlandese, leader della moda britannici e irlandesi negli ultimi 30 anni. Suo padre, una figura di successo nel mercato impermeabili irlandese, era originario di Limerick e sua madre, di New York. Era il più giovane di una grande famiglia di sette figli. Nel 1979 si sposò con sua moglie Anne, con la quale, come i suoi genitori, ha avuto 7 figli. Nel 1999 si trasferisce da Dublino a Londra, dove ha lanciato l’omonimo brand.

Originariamente con sede a Dublino, ma ora nel cuore di Londra, la casa di moda Paul Costelloe si è sviluppata in un business a conduzione familiare e continua ad essere al timone delle sue collezioni. E ‘stato educato alla famosa scuola cattolica, Blackrock College di Dublino, che ha lasciato all’età di 16 per andare a lavorare in un’azienda della città di Cappoquin nella contea di Waterford.

Poco dopo, alla fine del 1960, Paul si trasferì a Parigi e divenne assistente di progettazione a Jacques Esterel. Dopo un trasferimento in Italia dove ha lavorato come designer per il rivenditore di alto livello, la Rinascente, Paul si è spostato al di là dell’Atlantico a New York dove ha vissuto lavorando nel settore della moda fiorente sulla 7th Avenue. Al suo ritorno a Dublino da parte degli Stati nel 1978, ha fondato la sua etichetta di moda indipendente nel 1979, Paul Collezioni Costelloe.

L’etichetta Paul Costelloe si è fortemente ampliata nel mercato del Regno Unito a partire dai primi anni 1990 insieme ad una nuova etichetta, Paul Costelloe Dressage. Nel 1994 il brand ha aperto un flagship store nella prestigiosa zona di Knightsbridge di Londra. Il nome di Paul Costelloe è ormai ben noto in tutta l’Irlanda, Regno Unito e all’estero, con il suo abbigliamento anche grazie alla presenza di prestigiosisime boutique come House of Fraser e John Lewis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>