Richard Nicoll, collezione primavera estate 2011

di Redazione Commenta

What we sell is dresses, questa è la frase di Richard Nicoll dopo lo show della collezione primavera estate 2011.

La sua collezione è stata chiamata “glamour minimale“, ed è un mix tra lo stile metà degli anni settanta, tra la fine del glam rock e l’inizio del punk. Più in particolare, il progettista ha incentrato la sua collezione sulla figura di David Bowie come il Thin White Duke (Duca Bianco), che non a caso è stato la colonna sonora della sfilata.

Nero e bianco dominano la collezione, in combinazioni con indumenti che evocano la fetish erotica: un reggiseno nero indossato sotto un top bianco puro, per esempio, in coppia con una lunga gonna bianca plissettata, era il tipo di sguardo Nicoll potrebbe vedere che riassume l’influenza degli anni quaranta sugli anni settanta. Uno dei suoi abiti ha preso ispirazione dai capi sensuali di Fortuny, mentre la plissettatura fa parte quasi di tutta la collezione.

Molto interessante è il vestito rosa di vernice con uno scollo increspato, o il bustino di pelle nera velata di bianco, o anche l’abito in bouclé nero attraversato da lurex.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>