Londra Fashion Week 2011: Emilio De La Morena, Julien McDonald, Jaeger London

di Redazione Commenta

Emilio De La Morena ha affermato che era una collezione da giorno, ma per l’alto tasso di sensualità, gli abiti finemente costruiti e tutto il resto, tutto sembrava tranne un daywear. Una collezione molto audace che non ha però messo in mostra must quotidiani come la polo t-shirt. Tra i colori più interessanti lanciati per la collezione il giallo senape e il blu pavone.

La sfilata di Julien Macdonald si ispira, invece, al mondo della nautica e delle antichità asiatiche. McDonald vede se stesso come un couturier “pret-à-porter”, il che si traduce con, ad esempio, un abito da sera lavorato da non meno di 60 ricamatrici. Mentre il suo daywear è tutto legato alla maglia e alla pelle. Deliziose quanto originali le stampe “pop giapponesi” in bianco e in blu che sembrano giocare e dissacrare lo stile etereo.

Quella di Jaeger London è una delle collezioni più giovani presentati finora alla London Fashion Week. Promettente il fascino della fine degli anni Sessanta e primi Settanta, esclusive e lontane destinazioni esotiche.

La collezione è ricca di abiti ricamati in in sangallo, pieghe, orli, tuniche, bluse in chiffon verde e giallo in contrasto abiti salopette e un finale di abiti di pizzo nero, tweed estivi e giacche jacquard.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>