Trend estate: bianco come un cigno

di Paola Perfetti Commenta

Cosa c’è di più bello da indossare, sulla pelle abbronzata, di un mini dress con rouches o vollant quando il suo colore è il bianco candido e la texture,  leggerissima? Non vi parrebbe di sentirvi avvolti nell’elegante piumaggio di un cigno?

Se anche voi amate il colore “che più bianco non si può” (come recita un famoso spot pubblicitario), allora non perdete questo servizio!

Modalizer.com parte da qui per raccontarvi quali sono le stampe più trend di questa calda estate 2010.

Siete pronti!?

Nella gallery che trovate in calce a questo post, infatti, Modalizer.com ha selezionato per voi un poker di capi di quattro, grandi maison, tutti tratti dalle ultime collezioni della primavera estate 2010 e dalle migliori boutique statunitensi.

La prima foto che trovate è (niente di meno!) che un modello Givenchy by Riccardo Tisci, un mini abito in seta che potreste trovare in vendita nel lussuoso Barneys di  New York. Il prezzo? Lussuoso anche questo: ben 7,435 dollari.

A seguire, un’idea di BCBG Maz Azria. Per questa estate 2010 ha realizzato un dress insolito, a ragnatela come la maglietta delle Star (l’hanno indossata Gwen Stefany o Miley Cyrus, ecco dove ve l’abbiamo raccontata), in rayon e lycra ricamati. Impossibile non notarlo, dato il corpetto trasparente e un cartellino da 238 euro!

Deliziosamente estivi, anche se in due stili del tutto differenti, il minidress Topshop da 110 dollari – parliamo di un capi interamente ricamato a maglia – ;  e l’esoso – ma strepitoso – abitino in stile anni cinquanta, decisamente bon ton firmato Chanel: quest’ultimo costa da quasi 10 mila dollari!

Lo riconoscete dalla silhouette con corpetto sciancrato, senza maniche e scollo girocollo plissettato stretto in vita da una cinta di meravigliose roselline – naturalmente anche loro total white – da cui parte una gonnellina a sua volta  plissettata, corta sopra al ginocchio ma elegantissima.

E voi, che ne dite? Quale preferireste indossare in un caldo pomeriggio di sole agostano? Fatecelo sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>