Kiss-in di protesta contro Marie Claire

di Redazione Commenta

Ci credereste mai che una delle riviste del gotha della moda, Marie Claire, ha subito una mega protesta rilanciata in pompa magna anche sul social network Facebook!? Proprio ieri, infatti, una fiumana di lettori indignati é scesa per le strade di Manhattan per esprimere fisciamente, dopo averlo fatto a parole, tutta la sua indignazione verso l’oltraggiante post della blogger Maura Kelly.

La giornalista, nei giorni scorsi, ha pubblicato un articolo dal titolo “Should Fatties Get a Room? (Even on TV?)“, che in italiano suonerebbe più o meno come: “i grassi sono orrendi da vedere anche alla TV”.

Non sono infatti bastate le scuse del direttore editoriale e le rettifiche, seguite precipitose tra un insulto e un commento via web: il popolo di Facebook, dopo essersi messo d’accordo su un wall ad hoc, The Big Fat Kiss-In! Where love has no weight limit!*, é sceso sotto le finestre del magazine per baciarsi ed esprimere così il proprio dissenso.

Tutto é cominciato quando la blogger Maura Kelly ha scritto:

“Sì, credo che sarei disgustata dal vedere due personaggi che si baciano fra rotoli e rotoli di grasso … perchè sarei disgustata anche se dovessi vederli a non fare nulla. Ad essere brutalmente onesta, anche nella vita reale trovo esteticamente disgustoso stare a guardare una persona molto, molto grassa semplicemente mentre passeggia per una stanza”.

Come se non bastasse, quasi in difesa preventiva su alcuni dei suoi migliori amici, ha dichiarato: “potrebbero essere chiamati paffuti”.

Con una serie di affermazioni di questo tipo, la blogger ha scatenato un putiferio, al quale ha cercato di porre un rimedio asserendo:

Che ci crediate o no, non ho mai voluto che nessuno potesse sentirsi vittima di bullismo o vergognarsi di quanto ha letto. Mi dispiace di aver dolorosamente sconvolto così tante persone. Molto di quello che ho detto non era necessariamente pretestuoso”.

Ma c’é di più, ovvero: secondo Maura Kelly é di per sé doloroso vedere una persona evidentemente fuori forma, sia che si tratti di una persona obesa (e specifica che con il termine inglese “obese” intendeva una persona con il 100% del grasso corporeo in più), sia che si tratti di una persona anoressica. In ambedue i casi, infatti, il dispiacere estetico – cioé percettivo – sta nel rendersi conto di avere di fronte una persona infelice che esprime, più o meno consapevolmente, il suo disagio attraverso il male arrecato al proprio corpo.

Certo, ad averlo detto così molto probabilmente i commenti e le reazioni sarebbero state diverse: dopo gli insulti sul web e  le accuse di bigottismo e di ignoranza, dopo le 28mila lettere sdegnate di insofferenti lettori (ormai ex), Marie Claire e i suoi giornalisti sono stati presi d’assalto ieri sera da un’orda di contestatori che si sono prima abbracciati quindi baciati appassionatamente invocando al “The Big Fat Kiss-In”, ovvero allo scambio di effusioni – quello di cui parlava la Kelly come esempio – “sia che ti piaccia o no”.

Ecco cosa recitava l’invito su Facebook, del quale trovate il post ufficiale linkato più sotto:

“Siete tutti invitati al Kiss-In del “Bacia il grasso!”
baci PLATONICI! Baci romantici! Baci familiari! BECCATE la guancia! Baci in aria! BACI alla FRANCESE! Tutti i baci!
Marie Claire ha scelto di pubblicare un saggio in cui l’autore condivide sul web il suo disgusto per la gente grassa – ma soprattutto – non sopporta di vedere effusioni fisiche espresse tra persone grasse.
Ciò detto, ti va di unirti a me domani, venerdì 29 ottobre 2010 a 06:00 pm al di fuori di Marie Claire, presso il Palazzo Hearst, per la dichiarazione: L’ AMORE NON HA LIMITE DI PESO! Ogni forma e dimensione! TUTTI SONO INVITATI!”

Insomma, un Sit-In per un Kiss-in tutto nato da un post scritto male, o troppo aggressivo, sicuramente mal interpretato. Ma si può anche credere che tutta questa querelle sia nata dalla voglia di un popolo, quello americano, di sdoganare il tabù della forma fisica. Un autentico dilemma al quale la forma mentis a stelle e strisce é sempre stata portata a pensare e valutare forse un po’ troppo e troppo sul serio, anzi: non vi sembra che quella del corpo, per gli U.S., sia una cultura, uno status symbol e a volte anche un problema non necessario? Baciarsi per strada, grassi e magri, belli e brutti: non sarebbe stato meglio organizzare un happening stile “hug”, così come va tanto di moda in questi ultimi tempi??

Noi lanciamo la provocazione, voi fateci sapere che ne pensate!

*The Big Fat Kiss-In

Fonte: Jezebel.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>