Capelli: bandeau o headband di tendenza per l’autunno 2010

di Paola Perfetti Commenta

Dopo avervi raccontato tutto in fatto di tendenze per capelli, tagli e colori per l’autunno 2010, veniamo ad un accessorio ideale per arricchire le vostre acconciature più “modalizer“.

Si tratta del bandeau: un po’ fascia per i capelli e un po’ sciarpa, ma anche cintura che si può annodare in vita (a proposito, sapete tutto in fatto di cinture per l’autunno 2010??).

La moda dell’autunno 2010 ripropone un cult che si é imposto durante la Belle Epoque e gli anni ’20 e che recentemente é stato scoperto dalle maggiori maison della moda e dalle Star da Red Carpet, come Eva Herzigova, Keira KnightleyTatiana Santo Domingo, già fidanzata di Andrea Casiraghi, e la italianissima Margherita Missoni.

Ma scopriamo di cosa si tratta insieme!

Bandeau autunno 2010

Per la nuova, fredda, stagione, la tendenza impone capelli sciolti a media lunghezza mossi e lasciati ricadere sulle spalle. Perché non avvolgerli in una elegante fascia realizzate in lana, pelle, oppure ricamata e lavorata all’uncinetto? Un modo tres chic per acconciare la chioma, incorniciare il viso e proteggere la testolina dal freddo con un capo tradizionale ma al contempo originale.

L’aspetto più affascinante, poi, di questo accessorio é la sua versatilità: tono su tono con l’abito, caratterizzato da punti luce in contrasto, il bandeau è ricovertibile, intercambiabile e, come vi anticipavamo, anche trasformabile in scialle o cinture da annodare in vita.

Le origini del bandeau

Arriva da Parigi, e ad averla reintrodotta nelle tendenze dell’autunno é stato il celebre coiffeur di avenue President Wilson, Alexandre Zouari dopo aver organizzato un evento nel suo “atelier” in cui ha pettinato e fatto fotografare proprio la nostra Missoni con bandeau insieme a Eugenie Niarchos, Tatiana Santo.

D’altronde, l’origine stessa di questo accessorio é tutta francese. E’ nato negli anni venti per vestire le teste più importanti della moda e della aristocrazia: queste indossavano preziosissimi bandeaux (o headband come viene chiamato all’inglese ) coperti di diamanti, zaffiri, brillanti. Il bandeu era infatti un segno di lusso e sfarzo principesco, adatto a zarine o future regine d’Italia (lo portava anche Maria Josè ).

Bandeau haute couture

Oggi il bandeau é stato rilanciate in versione minimal (ma non low cost) da Laetitia Crahay, responsabile della creazione degli accessori Chanel: uno di essi é quello esibito sul Red Carpet dell’ultimo Festival di Cannes da Eva Herzigova. Per l’autunno 2010 ha pensato a una linea di accessori caratterizzati da gemme e pietre dure pellicce (lapin), rane scolpite, farfalle, fiocchi di neve.

Non sono da meno i chignon a forma di banana stile Jackie Kennedy o trattenuti da bandeau lavorati a maglia realizzata dalla maison Prada.

Karl Lagerfeld, invece, ha optato per accessori più contemporanei, realizzati in vinile, tessuto hard e off -limits (a destra della immagine di copertina).

Dedicato alle amanti dell’etno-chic, la serie di bandeaux by Jean Paul Gautier: il designer ha plasmato sete del Maghreb e pellicce per creare sofisticati e ingombranti copricapi con i tessuti di antichi kaftani, meravigliosi nei loro colori caldi, solari, screziati come la terra d’Africa.

Fonte: Adnkronos.

Rispondi