Milano Moda Uomo: l’eleganza polare e attenta all’ambiente di Vivienne Westwood

di Redazione Commenta

Colei che ha sovvertito le regole della moda, scandalizzando il mondo con il look punk chic dalle maglie strappate e i pants skinny in un momento in cui tutto era un tripudio stucchevole di pizzi e fiorellini, torna a stupire e riesce ancora a coinvolgere emotivamente. Grazie a stilisti irraggiungibili e talentuosi come Dolce&Gabbana, per cui l’uomo 2012-2013 è un gentlemen moderno che si veste di tessuti broccati, e l’eccentrica Vivienne Westwood, la moda respira arte e ci permette di assistere alla creazione di veri e propri capolavori. Chiamare semplicemente collezioni simili risultati di estro e genialità, a questo punto pare davvero troppo riduttivo.

L’uomo Westwood non è mai banale, non potrebbe esserlo neppure se volesse: chi sceglie la stilista inglese non è facilmente inquadrabile in schematiche categorizzazioni. Non esiste un vero e proprio target definito e netto di consumatori: ciò che caratterizza il buyer Westwood è un’attitudine, un’indole, un approccio senza regole predefinite alla vita, alla musica e alla filosofia. Uomini dalla barba lunga e dall’incedere indolente, lontanissimi dai piatti stereotipi dell’uomo sbarbato-efficiente-consapevole, avanzano sulla passerella a/i 2012-2013 creata in una delle più belle location milanesi, il superbo Palazzo Serbelloni.

La barba è ghiacciata, la brina fa capolino anche sui capelli: Vivienne sostiene United Nation Environmental Programme e omaggia così i fragili ghiacci polari che ogni anno si assottigliano sempre più a causa della scelleratezza umana e della sua fame insaziabile di soldi e potere.

A questa voluta trasandatezza si contrappongono le sartoriali e definite strutture dei cappottini doppiopetto in fantasia tartan, chiusi da bottoni bronzo dorato dall’aspetto vintage, cardigan e giacconi fluidi color cognac abbinati a pantaloni grigi morbidi come un pigiama. Montgomery con cappuccio dal taglio e lunghezza asimmetrici, giacche impeccabili abbinate a gilet dai colori fluo come giallo e verde acido, maglioni a trama grossa confortevoli portati con camicie perbene. Cappelli, sciarpe voluminose o foulard in seta e occhiali extralarge sono gli accessori preferiti da quest’uomo irriverente, dallo stile difficilmente incasellabile ma sicuramente fuori dal coro.

Photo credit| Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>