Roberto Cavalli a/i 2012-2013 a Milano Moda Uomo

di Redazione Commenta

Una collezione superba, elegante e altera. Alla faccia della crisi. L’uomo di Roberto Cavalli resta tale sotto una brezza sottile così come sotto venti di tempesta. Per il prossimo autunno-inverno 2012-2013 lo stilista fiorentino ha il merito di restare sempre fedele a se stesso, senza scendere a compromessi con lo stile del momento che invoca da parte di tutti un low profile. Ma a cosa serve essere low profile sembra chiedersi Roberto Cavalli se la mission primaria della moda è proprio quella di far sognare mostrando il lato bello della vita.

Se anche la moda inizia a rinunciare a iperboli, arabeschi e picchi di anarchia, alla fine tutto questo low profile con la sua conseguente piattezza non sarà altro che il simbolo di un encefalogramma piatto. E la moda non può permettersi di staccare nessuna spina. Deve vivere e noi con lei. In passerella da Cavalli, durante le sfilate del pret-à-portèr maschile di Milano Moda Uomo, si sono così visti colori, tessuti, uomini che si vestono di luce e passionalità non per far finta di nulla e illudersi che tutto vada bene, ma perché credono che la prima arma contro la crisi sia quella dell’ottimismo e i colori, specialmente d’inverno, sono una dose di autostima incredibile.


Se sulle altre passerelle finora viste a Milano Moda Uomo predominano i classici colori dell’inverno come il grigio, il nero e il marrone, così come anche i tagli classici, da Roberto Cavalli trionfa il viola in tante nuance diverse, il rosa e persino il giallo fluo. Non c’è paura di guardare al futuro. La vita va avanti e quella di un’azienda è fatta soprattutto di sperimentazione di nuove silhouette e nuance. Dai blouson in panno pastello e in pelle viola strong fino ai maxi cardigan da indossare su un total look nero. Ma anche, come sempre, fantasie animalier in bianco e nero, per completi glam-rock che sono la cifra stilistica di Roberto Cavalli.

credit image / paperblog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>