Dior: sarà Riccardo Tisci a sostituire John Galliano?

Le voci secondo cui sarà Riccardo Tisci a sostituire di gran fretta John Galliano al timone della maison di Christian Dior si fanno sempre più insistenti e sempre meno convulsive. Con ogni probabilità sarà lui ad essere chiamato a sostituire il genio che si è reso protagonista di invettive razziste di matrice antisemita che oltre alle critiche gli è valso addirittura il licenziamento dalla casa francese. Motivi sicuramente dettati dai valori nazionali francesi che a causa dell’occupazione tedesca nella seconda guerra mondiale ha sempre elaborato il sentimento dell’orrore dell’olocausto in maniera viscerale e di ferma condanna.

Natalie Portman è disgustata dal comportamento di Galliano

Natalie Portman DiorL’inappropriato comportamento di John Galliano sembra stia costando veramente caro a Dior, dopo la notizia dell’arresto per violenza e presunto razzismo e la successiva pubblicazione dello scandaloso video con gli insulti antisemiti del designer e ora la dichiarazione di Natalie Portman al New York Times. L’attrice prende posizione contro John Galliano dichiarandosi disgustata dal suo comportamento e ufficializzando la sua volontà di non essere associata in nessun modo al designer della maison francese.

Natalie Portman aveva programmato di indossare una creazione di John Galliano per la notte degli Oscar ma, di fronte alla notizia del suo arresto e preso atto di quali erano le motivazioni, ha immediatamente scelto di sostituire il suo vestito con uno di Rodarte.

John Galliano fermato per insulti razzisti: il video

Solo qualche giorno fa vi abbiamo dato la notizia schock dell’arresto di John Galliano per aggressione e insulti razzisti. Oggi torniamo a parlare dello spiacevole accaduto perché il prestigioso magazine inglese UK’s Sun ha scovato – e pubblicato – il video della scena.

Per dovere di cronaca, anche noi di Modalizer siamo pronti a mostrarvelo. Il talento inglese, già direttore creativo della maison Dior è qui ripreso negli attimi in cui proferisce delle parole pazzesche, come il suo amore per la causa nazista, il suo disprezzo verso la stirpe di Sion, e i suoi vaneggiamenti contro il Santo Padre. Certo, il video mostra anche le pessime condizioni in cui versava John Galliano la sera dell’aggressione …