Louis Vuitton sceglie il pugile Mohamed Ali come protagonista della sua nuova campagna

di Dafne Patruno Commenta

louis vuitton mohamed aliLa celebre maison Louis Vuitton, in epoca di Olimpiadi, punta sullo sport scegliendo come testimonial, per la sua campagna istituzionale, un’eccezionale atleta: Mohamed Ali, nominato come sportivo del secolo nel 1999 dalla rivista Sports Illustrated .

Mohamed Ali è stato il primo pugile della storia ad essere stato nominato tre volte campione del mondo nella categoria pesi pesanti. Ma ora Mohamed Ali, oltre ad essere stato l’atleta del secolo, è anche un politico, un artista e un personaggio fortemente implicato nel settore umanitario ed è riconosciuto essere di una integrità unica.

Annie Leibovitz ha fotografato Mohamed Ali per la campagna di Louis Vuitton nella sua casa in Arizona, l’atleta è stato immortalato mentre osserva uno dei suoi nipoti che teneramente indossa dei guanti da pugile aspettando di entrare nel ring, come se il piccolo volesse imitare le gesta del nonno. Il copy dell’annuncio parla chiaro “Alcune stelle segnano il cammino. Mohamed Ali e una stella emergente. Phoenix, Arizona”.

La collaborazione di Mohamed Ali con LV sará visibile da oggi nella stampa internazionale, inoltre nella web della maison sará possibile rivisitare alcuni dei momenti storici del pugile. Verso la fine del mese di luglio si realizzará una video campagna nella quale il raper Yasiin Bey e il graffittista Shoe interpretaranno, secondo il proprio stile, alcune delle celebri parole di Mohamed Ali.

Yves Carcelle, presidente e CEO di Louis Vuitton ha dichiarato: Mohamed Ali è un autentica leggenda nel mondo del pugilato e non solo, è stato un onore per noi averlo nella nostra campagna istituzionale. Il ritratto del campione con il nipote raffigura esattamente l’idea di tradizione che volevamo trasmettere.”