Il mondo magico del Circo nelle vetrine Louis Vuitton

di Monica De Chirico Commenta

mondo.-magico-circo-vetrine-louis-vuitton

Come ogni anno Louis Vuitton sceglie un tema in grande stile per decorare le vetrine e mettere in mostra tutte le sue “meraviglie” incantando gli sguardi dei passanti nelle più belle location del mondo. Quest’anno il magico mondo del circo è stato scelto come leit motiv per le feste. L’universo fantastico e magico non è una novità per la Maison, se pensiamo alle sfilate di settembre.

 

E tra elefanti, funamboli, giocolieri, clown e trapezisti salgono in scena le borse più luminose, orologi a segnare ore magiche, guide che vi accompagneranno in città dove respirare atmosfere incantate. Ma da dove viene questo interesse della Maison per il mondo circense? Andiamo a scoprirlo insieme.

Questo feeling con il mondo dello spettacolo risale ad oltre un secolo fà, quando famosi artisti del music-hall e del circo acquistavano abiti, bauli e altri oggetti da portare in scena, prodotti da Louis Vuitton. Lo stesso Houdini, che amava gli spettacoli con effetti speciali, accettò con entusiasmo una sfida lanciata dallo stesso George Vuitton: liberarsi da un baule Vuitton con serratura a cinque scatti.

Inoltre come leggiamo su un sito dedicato al circo i Vuitton vivevano ad Asnières dove nel 1859 avevano costruito anche il loro atelier. Per una strana combinazione vicino la storica abitazione della Maison c’era una famiglia che avevano fatto dell’arte circense la loro professione da molti anni: i Rancy, i quali affascinati dai bauli di Louis Vuitton li acquistarono per i loro spettacoli.

Il mondo magico, triste e allo stesso tempo divertente del circo è quindi uno dei tanti fili che si intrecciano nella storia di questo marchio che anche per queste feste è riuscita a sorprenderci con le sue vetrine ricche di arte, eleganza e raffinatezza. Intanto vi ricordiamo che nel 2012 arriverà anche il primo profumo della Vuitton che sicuramente incanterà tutti i nasi, anche i più difficili.