Armani, Ferragamo, Cavalli: i giganti della moda sfilano alla Milano Fashion Week

di Lorena Scopelliti 1

La settimana della moda milanese continua a deliziarci nel susseguirsi di sfilate, presentazioni e nuove collezioni: tante le proposte interessanti, a volte dicotomiche tra loro. Si pensi, solo per fare un esempio, alla visione della primavera estate 2012 di Gucci e Blugirl: nella prima la donna è magnetica, sensuale, preziosa e strong; nella seconda è eterea, pastello, floreale, romantica e innamorata.

Vediamo in che modo Giorgio Armani, Salvatore Ferragamo e Roberto Cavalli – tre fra i più grandi stilisti italiani – hanno deciso di vestire la donna per la prossima bella stagione.

Per Re Giorgio raffinatezza e delicatezza sono le parole d’ordine: lo stilista ha deciso di puntare sulle tonalità fredde che richiamano i colori delle perle: tripudio di grigio, ghiaccio, bianco sporco, rosa pallido. Colori che svelano la radiosità dell’incarnato e valorizzano parimenti more e bionde.

A questa tendenza Armani accosta la scelta di tocchi dark e in seta con bluette e verde scuro. Sartoriali e geniali i tailleur asimmetrici in seta, che rompono con la monotonia di un capo di solito considerato troppo serio e un po’ triste: splendida la scelta di creare un taglio a partire da metà polpaccio che slancia la figura e la ingentilisce. Gli abiti di Giorgio sono a bustier, ricamati con perline e dalla linea rigida ed elegante. In chiusura tre modelle hanno sfilato abbracciate, a sugellare la delicatezza e l’armonia che traspare da questa collezione.

Per Salvatore Ferragamo, guru di impeccabilità in equilibrio mirabile tra innovazione e classicità, la donna p/e 2012 si veste di vivacità, colori squillanti e tropicali e stampe foulard presenti anche in abiti e tailleur. A questi motivi si mescolano tagli maschili, per dar vita ad outfit glamour e versatili. Ed ecco che, come ha fatto anche Giorgio Armani, il tailleur – capo da ufficio per eccellenza – rivela una nuova anima e svela un lato sorprendente e d’impatto. Gli abiti sono in fasciante e avvolgente seta, abbracciando il corpo con morbidi e ricchi drappeggi.

Roberto Cavalli sceglie toni e mood dark per la sua collezione, unitamente a tagli seducenti e motivi animalier, che da sempre contraddistinguono il marchio. Una donna seduttiva e ammaliante, misteriosa e fiera della propria sessualità, quasi ferina: the dark side of the moon applicato alla moda. Giacche in lana e coccodrillo, gonne e abiti a stampa rettile movimentati dal plissé; splendidi abiti collage che mescolano tessuti e stampe dando vita a veri capolavori artistici: il lungo di Cavalli ne rivela appieno il talento, il genio e l’anticonvenzionalità.

Commenti (1)

  1. Yo, that’s what’s up trlyufhlut.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>