Avery Fine Parfumery: apre a Modena la boutique della profumeria artistica

di Federica Perrozziello Commenta

Anche in Italia, a Modena, da qualche giorno, è possibile vivere l’esperienza indimenticabile grazie all’apertura della prima boutique olfattiva della serie di Avery Fine Parfumery. Una specie di salotto, un luogo dove poter comprendere e conosce le fragranze della linea in modo unico, partendo dai propri gusti e dalla propria personalità fino a studiarne esattamente gli elementi compositivi. Questo tempio sacro della fragranza, si pone come una finestra interattiva per marchi della profumeria artistica tra cui Bond no.9, Carthusia, Clive Christian (il brand più costoso al mondo), Esteban, Nasomatto, Nez à Nez e Profumi del Forte. Avery è un luogo assolutamente che si differenzia dalle classiche profumerie di massa dove purtroppo per via della grande quantità di gente non è possibile seguire il cliente con attenzione, e ricevere sempre consigli da esperti.

Ciò che accade in questa boutique del profumo è assolutamente un’esperienza intensa che inzia nel momento in cui si entra in quel luogo magico, dallo stile ricercato e assolutamente fuori dal tempo, come in un tuffo in un’ambientazione retrò davvero stupefacente ma che si caratterizza grazie a  bizzarri elementi interattivi. Questa interattività di cui parliamo, consiste in un sistema di fotocellule, che liberano nell’aria nuvole di profumo. In più con un  sistema  chiamato “animatronic” realmente sbocciano fiori e si liberano suoni. Modena sarà la quarta boutique olfattiva aperta nel mondo, dopo quelle di Cannes, New York e Londra.


Lo store italiano vanta la firma di Lilian Dressen, designer che rientra nel filone di tutti quei progettisti stravaganti, che amano il riutilizzo, e lo stravolgimento del negozio in quanto tale, per creare una forte esperienza che sia sensoriale ma anche visiva assolutamente indimenticabile,  come il designer svedese che ha firmato l’arredamento del salone di bellezza milanese Les Garçon de la Rue. La designer ha già progettato lo store di Londra, ed ora è riuscita a riorganizzare uno spazio di 200 mq in modo originale, unico e assolutamente tutto da vivere. Celso Fadelli, presidente della Intrertrade Europe, spiega :

«Vogliamo che i visitatori non vengano solo attratti dalla bellezza e dall’originalità dei packaging, ma che abbiano anche un’esperienza sensoriale intima e autentica con le nostre fragranze, in un ambiente ospitale come un salotto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>