Balayage capelli sempre di tendenza, ecco gli errori da evitare

di Lucia D'Antuono Commenta

La tecnica del balayage capelli è sicuramente una delle più apprezzate dalle donne, tant’è che parliamo di un metodo di colorazione che risulta essere di tendenza in qualsiasi stagione ed è sempre più richiesto.

Moltissimi hairstylist si cimentano con questo balayage capelli, una tecnica interessante che permette di schiarire le lunghezze in modo del tutto naturale a seconda ovviamente della base di partenza. Non si avrà insomma la sensazione di essersi tinti i capelli, c’è infatti un effetto naturale di base che garantisce l’illuminazione di tutto il viso e soprattutto non ci si imbatte del fastidioso problema della ricrescita.

In cosa consiste il balayage capelli?

Si parla di colpi di luce progressivi che giocano sull’effetto luci ed ombre, ma hanno il compito di valorizzare al meglio il viso di ogni donna. Il balayage capelli però deve essere costantemente curato, perché da metà chioma in giù c’è il rischio che le varie schiariture possano ossidarsi e creare l’effetto crespo dei capelli.

Vediamo più nel dettaglio come si realizza un perfetto balayage capelli. L’hairstylist dovrà selezionare le ciocche per dar vita ad un ideale disegno a V che segue l’andamento del taglio e applica il decolorante. Parliamo di una colorazione realizzata a mano libera sui capelli, dando vita a dei punti luminosi molto naturali. Durante il processo della posa è importante avvolgere i capelli all’interno della pellicola per evitare che lo schiarente possa seccarsi.

L’ultimo step riguarda la tonalizzazione delle ciocche con un bel mix di nuance distribuite dalle radici alle punte in base alle tonalità ed effetti che si vogliono ottenere. In contrasto con le classiche schiariture, il balayage permette una colorazione del capello alquanto superficiale, non entrando in profondità.

Gli errori da evitare con il balayage capelli

E’ bene ora focalizzarci sugli errori che devono essere assolutamente evitati durante la tecnica di balayage capelli. E’ importante evitare quegli stacchi netti tra la base e le varie schiariture, questo perché si rischia di donare al proprio look un aspetto finto, non reale. Sappiamo invece come ormai la naturalezza sia il primo punto da seguire in ogni ambito della bellezza. Anche chi ha i capelli ricci può affidarsi al bayalage capelli, ma in questo caso bisogna puntare su schiariture applicate su ciocche spesse e su tutte le lunghezze per evitare macchie di colore.

Se si ha intenzione di mantenere un balayage perfetto non solo nelle prime due settimane dalla sua realizzazione, è fondamentale mantenerlo con trattamenti gloss che nutrono il capello, lo lucidano ed intensificano il pigmento. Il colore prende subito nuova luce e la tonalizzazione può essere eseguita meno frequentemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>