Chanel, collezione primavera estate 2010

di Redazione 2

Chanel ha immerso la sua sfilata di moda mettendo su un bel campo nel fieno, un enorme granaio inserito nel centro del Grand Palais, con tutta la collezione tra, spighe di grano, capelli alla Bardot biondi arruffati, paglia attaccata ai loro vestiti.

Il paese Chanel disegnato da Karl Lagerfeld è molto country, con grembiuli, dirndls, stampe di papavero, zoccoli con zeppa in legno, ma il tutto è stato reso elegante grazie ad infiocchetta menti.

Con questa collezione, Lagerfeld ha cercato di sintetizzare le tendenze della stagione prossima in avorio-beige e nero, dalla texture ruvida, con la trasparenza e merletti, inseriti in una raccolta così magistralmente equilibrato tra classicismo e moda attuale che l’intera collezione sembrava quasi oltre la moda stessa .

Tweed nubby, camicette spumeggianti e chiffon svolazzanti, tutti montati su lunghezze brevi, sguardo dolce e gonne corte(questo è quello che è accaduto alla metà inferiore del tailleur di Chanel), così come in il mini-crine e abiti da ballo arruffati.

Prince e Rihanna erano in competizione per l’attenzione, in prima fila, così come Lily Allen, che alla fine è salita sulla passerella così come Lagerfeld ed il suo compagno di sempre Baptiste Giabiconi, che si sono letteralmente rotolati nel fieno insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>