EA7 Emporio Armani vestirà gli atleti italiani a Londra 2012

di Monica De Chirico Commenta

Le Olimpiadi sono uno di quegli eventi sportivi che tutti seguiamo con piacere. Sono degli appuntamenti importanti, internazionali che coinvolgono e interessano non solo il mondo dello sport, ma tantissimi settori, tra cui anche quello della moda che spesso è chiamata in causa per vestire gli atleti durante le competizioni sportive, in cerimone ufficiali, ma anche in momenti pre e post gara. Durante le Olimpiadi di Londra 2012 sarà protagonista la linea EA7 di Emporio Armani che vestirà gli azzurri.

Giorgio Armani progetterà l’intero guardaroba degli atleti italiani, sia in occasioni sportive che formali. La linea EA7 di Emporio Armani comprende in effetti abbigliamento e accessori che possono essere indossati dagli atleti in qualsiasi momento della giornata. Il designer ha anche creato un abito ufficiale che il team porterà durante la cerimonia di apertura il 27 luglio allo Stadio Olimpico di Londra. Non sono ancora stati scelti, tra gli azzurri, coloro che saranno i modelli di punta per le nuove divise, ma saranno sicuramente dei campioni di eleganza. 

Al momento dell’accordo tra Armani e il Coni, in un messaggio Giorgio Armani si era dichiarato molto soddisfatto di questa partnership perché

l’Italia è fatta di passione per lo sport e lo sport racchiude valori positivi e unisce la gente.

Il marchio EA7 sta per Emporio Armani e il numero 7 indica le discipline sportive per cui vengono prodotti gli indumenti tecnici,vale a dire pallanuoto, pugilato, pallavolo, scherma, salto in alto, nuoto e ginnastica ritmica. Questa linea dedicata al mondo dello sport è stata creata nel 2004 e e le collezioni cercano di unire lo stile di una grande maison con la tecnica, un colore e un’anima che vengono dati alla passione, lo sforzo e il valore sportivo.

E se per l’Italia è stato interpellato re Giorgio, per l’Inghilterra sarà Stella McCartney a creare l’abbigliamento degli atleti in occasione delle Olimipiadi 2012. Da parte nostra non possiamo che  attribuire una prima medaglia per l’eleganza agli azzurri.

Photo Credits| Fashion Mag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>