Francesca Senette a Modalizer: ama la moda, lo stile e la tendenza

Spread the love

francesca senette

Questa settimana Modalizer ha intervistato la giornalista e conduttrice Francesca Senette, nata a Tredate nel 1975 e laureata in Scienze Politiche con 110 e Lode.

Dopo anni passati a Mediaset (per l’esattezza 8), con la conduzione del Tg4 e di Sipario, Francesca sbarca in Rai conducendo L’Italia allo specchio su Raidue. Amante della moda, dello stile e di tendenze, Francesca vanta numerose collaborazioni con testate editoriali come Libero e Donna Moderna, scrive per un sito di moda Birkin.it e ultimamente ha partecipato ad una conferenza dal titolo Comunicare la Moda organizzata dall’Accademia del lusso di Milano.

1) Ciao Francesca, ti piace la moda di questa estate?

Adoro la moda mare, sempre … quest’anno avrei tanto voluto i clogs chanel in lino grezzo, ma li ho calzati a parigi e li ho trovati molto rischiosi e difficili da sposare al mio look estivo. meglio sandali e castaner da bb &saint tropez. amo i colori caldi, i vestitoni lunghi un po’ gitana, con accessori forti (uno alla volta)

2) Quali aspetti ti piacciono e cosa proprio non tolleri?

Non amo la tendenza ad ogni costo,le forzature, le ostentazioni, l’hotpants sulle over 16 e sulle under 30 more than 38, i topless sfacciati, le pance flaccide che escono dai pantaloni troppo stretti, il perizoma che si vede, la sciatteria in generale e chi sta in spiaggia in costume con ori e bijotteria. amo i lini, i bianchi, i cappelli di paglia, le infradito semplici, i caftani eleganti, gli abiti monospalla stile dea greca per una serata speciale.

3) Quale dettaglio rende un abito bello ai tuoi occhi?

Il taglio è molto importante, le cuciture, le rifiniture. amo la non riconoscibilità immediata del brand. no ai loghi esibiti.

4) Nella tua biografia parli della tua passione per lo stile e tendenze: quale tipo di tendenza lanceresti?

Con un’amica abbiamo preparato una mini collezione di vestitini e costumi bimbo/bimba utilizzando i cotoni delle camicie di papà. tutti pezzi unici , interamente fatti a mano. mi piace l’idea di trasformare gli abiti, di creare nuovi capi partendo da qualcosa che c’è già. mi diverte pensare che, potendo comprare di tutto, si possa invece scegliere di trasformare ad arte qualcosa che non usiamo più. un ritorno al passato in chiave glam.

5) So che ti piace molto viaggiare, cosa ne pensi della moda che recupera elementi tradizionali di una cultura riadattandoli?

Mi hai letto nel pensiero, vedi? Riadattare tessuti e abiti dando loro nuova vita trovo sia bellissimo. La mia bimba oggi indossa un copricostume a quadrettini bianco/azzurro nato dalla manica di una camicia di mio marito. Un pizzico di fantasia e pochi centimetri di pizzo sangallo e l’abito è fatto. sembra una principessa e tutti mi chiedono dove l’ho acquistato!

Domani la seconda parte dell’intervista a Francesca Senette

Lascia un commento