Gucci festeggia sette anni di charity con l’Unicef con straordinari numeri e traguardi

di Sandra Rondini Commenta

Gucci si è sempre distinto negli anni per il suo grande impegno nell’arte e nel cinema, sia con il patrocinio e l’organizzazione di mostre sensazionali che con il restauro di cult movie di notevole rilevanza culturale. Ma, soprattutto, ha saputo legare il suo nome ad iniziative di charity internazionali e non in modo estemporaneo, come spesso fanno gli altri brand, quando devono organizzare un party o lanciare una capsule collection e annunciano che parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza.

Gucci si occupa di charity sempre e da sempre e per questo motivo merita una menzione speciale e, benchè non voglia farsi pubblicità attraverso queste nobili attività, è giusto festeggiare i traguardi raggiunti in sette anni di collaborazione con la Fondazione Nelson Mandela e Peter Kramer Stiftung con i quali, nel 2004, ha lanciato il programma Unicef ‘School for Africa’. Con più di dieci milioni di dollari versati per questa causa, Gucci è di ‘Schools for Africa’ uno dei più grandi sostenitori.


L’anno scorso Gucci ha devoluto 1 milione di dollari in occasione del lancio della collezione bambino e quest’anno, in occasione delle festività natalizie Gucci rinnova il suo impegno donando 1,15 milioni di dollari a favore di questo programma nato con l’intento di fornire a milioni di bambini africani, in particolare alle bimbe e agli orfani, che sono i più indifesi, la possibilità di poter avere un’istruzione, per il momento elementare, poi si vedrà.

Fino ad oggi la maison fiorentina è riuscita insieme ad UNICEF e ai suoi partners ad aiutare quasi sei milioni di bambini nell’Africa sub-sahariana. Un numero incredibile che merita di essere comunicato a mezzo stampa perchè sia d’esempio per tutti. Non solo per le altre maison di moda, e non solo, perchè si impegnino più a lungo termine in progetti di beneficenza, ma anche per tutti noi in grado nel nostro piccolo di fare comunque la differenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>