Jet leg, come rimediare con la beauty routine adatta

di Fabiana Commenta

Il jet leg? Potrebbe essere pericolo tutto l’anno, ma forse in estate ancora di più quando si moltiplicano le occasioni per viaggiare.

I ritmi circadiani sono fondamentali per garantire lo svolgimento corretto delle funzioni della pelle che si ripara da aggressioni esterne durante il giorno e si rigenera durante la notte quando il corpo è rilassato impegnandosi a risolvere eventuali danni subiti e a rigenerarsi.

jet leg

In caso di lunghi viaggi, jet lag, ore piccole e sconvolgimenti della routine che possono verificarsi in vacanza, ecco la pelle viene scombussolata tanto da finire per accusare il cosiddetto stress ossidativo,  è causa di invecchiamento precoce.

Ma come rimediare al jet lag?

Ecco cinque consigli che arrivano via Ansa da Nathalie Broussard, Scientific Communication Director di Shiseido per poter riuscire a ristabilire l’equilibrio. 

Ristabilire rapidamente l’equilibrio della pelle

È importante scegliere un prodotto che insegni alla pelle a trovare il giusto ritmo fra giorno e notte lasciando che i suoi ingredienti agiscano sui geni dell’orologio biologico diurno.  La pelle deve essere risincronizzata, diventare più resistente alle aggressioni recuperando la capacità di proteggersi.

Potenziare il meccanismo di autodifesa

In genere la barriera della pelle è attiva durante il giorno, ma se sottoposta a stress diventa più vulnerabile alle aggressioni facendo fatica a trattenere l’acqua di cui ha bisogno per apparire in salute. Per rimediare è bene rafforzare le difese della pelle per avere una pelle dall’aspetto liscio, radioso e idratato.

Idratazione

Un altro effetto collaterale del jet lag è la pelle che diventa spenta e ruvida soprattutto nel momento in cui i voli sono lunghi e in un ambiente secco. Per avere una pelle più liscia e rimpolpata, è meglio applicare una lozione prima della crema, che satura subito la pelle di idratazione rendendo più efficace l’assorbimento di prodotti successivi.

L’alleato notturno

La crema notte presenta degli ingredienti attivi che vengono assorbiti meglio dalla pelle di notte e in caso di jet lag aiuta a compensare le reazioni alterate e agevola il rinnovamento cellulare: in caso di jet lei aiuta la pelle a rigenerarsi per recuperare  elasticità.

Fate maggiore attenzione al sole

In caso di jet lag la pelle confonde il giorno con la notte per cui dopo un viaggio lungo è indispensabile proteggere la pelle con un SPF alto, ancora meglio se con ingredienti attivi che prevengono i danni al DNA cellulare in modo continuativo.

 

photo credits | instagram

Rispondi