John Richmond, collezione primavera estate 2010

di Redazione 2

La donna John Richmond sfila alla Milano Moda Donna 2009 con una collezione primavera estate 2010 eclettica e punk, con tubini cortissimi e sexy accostamenti molto anni Ottanta

John Richmond, collezione primavera estate 2010

La donna John Richmond sfila alla Milano Moda Donna 2009 con una collezione primavera estate  2010 eclettica e punk. Si mixano gli stili, la provocazione diventa seduzione e torna in auge quel look pop-street che pensavamo di aver lasciato agli anni Ottanta.

Giacche lunghe e sciancrate vestono tubini cortissimi, tornano T-shirt e trasparenze, mentre abitini dalla schiena nuda si alternano a pantaloni dalla silhouette affusolata.

Giacchine con maniche a tre quarti, spesso con borchie sulla schiena, e una bandiera inglese molto pop danno un tocco chic-metropolitano. Ma le vere protagoniste della passerella di John Richmond sono la personalità e il glam. Ecco quindi abiti cortissimi per mostrare gambe guizzanti su stiletti un po’ fetish; pantaloni-guaina in pelle, spesso stracciati; giacchine con frange, abbottonate per un nude look; e abitini intrecciati sul davanti con inserti in pelle e borchie, nelle versioni nero sexy o bianco con ampia gonna fino ai piedi.

Per la sere d’estate, invece, Richmond pensa all’ abbinamento bianco-nero. Dagli abitini in chiffon ai tubini stretch senza spalline, questa  collezione è destinata a una donna che fa la moda con classe e provocazione. Per un serata chic, ecco giacche lunghe di lino, abitini in pallettes o in total white, caftani, leggins o minigonne. Unica delazione alla regola – anche per quelle pelli non ancora baciate dal sole – i colori salmone e lilla. Si trovano declinati tanto in ampi gilet tipo tight, quanto in pantaloni lunghi a sbuffo o shirts.

Pelle, borchie, paillettes, stampe pop  rendono la Lei John Richmond

un’eclettica figlia del suo tempo, che gioca con il gran ritorno degli anni ’80. Tornano nel guardaroba capi che pensavano dimenticati e un po’ retrò, come gonne a palloncino, shorts al ginocchio, lunghe t-shirt  decorate e ampi gilet. Quest’ultimi da indossare rigorosamente sopra  leggins lucidi, strappati, lisci, o comunque decorati.

Nella primavera-estate 2010 di John Richmond c’è posto anche per tutte quelle donne che vogliono essere libere sognatrici. Calcano la passerella dell’estate 2010 ampi caftani dal taglio a barchetta declinati  nelle versioni con maniche a sbuffo e minigonna, e tubini a maniche lunghe e schiena scoperta.

Sorprende il ritorno delle stampe militari, che per Richmond si adattano  tanto a romantici abitini a sbuffo,  quanto ad  abitini dai tagli aderenti, corpetti,  giacche e abiti da sera.

Infine, abitini futuribili in argento, da abbinare sia al bianco che al rosa, e maxi  bracciali da cui far scendere luccicanti pochette.

Commenti (2)

  1. In complesso i vestiti sn molto bll.I piu bll sn l’immagine 7 ke nel complesso e partikolare, poi l’immagine 9 quell’abito nero cn spalline particolari in stile zebrato, poi l’immagine 16 quella cn l’abito in pelle nera borkiato. E tanti altri complimenti a John Richmond x la sfilata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>