Mariella Burani Fashion Group: il nuovo piano industriale

di Redazione Commenta

Spread the love

Notizia economiche dal mondo della monda – anche il business vuole la sua parte. Nella mattina dello scorso martedì 21 dicembre 2010 i tre Commissari Straordinari di Mariella Burani Fashion Group, in Amministrazione straordinaria dal 07 maggio 2010 – l’Avv. Giampiero Martini, la Dott.ssa Rossella Strippoli e il Dott. Francesco Ruscigno – hanno illustrato il Piano industriale al Comitato di Sorveglianza nominato dal Ministro per lo Sviluppo Economico.

In pratica: quali saranno le sorti della maison negli interessi delle alte sfere del Gruppo così come in quelli dei creditori?

Dalla maison ci fanno sapere che il programma:

“in conformità agli indirizzi di politica industriale del Ministero dello Sviluppo Economico, mira a definire le linee operative che la Procedura intende seguire per la salvaguardia dei complessi Aziendali dell’impresa in funzionamento, tenendo nella dovuta considerazione l’interesse dei Creditori.  La procedura illustrata è fortemente focalizzata sull’aspetto relativo alla struttura organizzativa ed industriale del Gruppo Mariella Burani Fashion Group, che svolge la propria attività sia direttamente ma in particolare attraverso Società (alcune di notevoli dimensioni) direttamente o indirettamente controllate. I Commissari Straordinari, attraverso un continuo monitoraggio degli aspetti gestionali, utilizzando a pieno il loro diritto di Soci, perseguono con decisione l’obiettivo di valorizzare l’intero Gruppo nel tentativo di salvaguardare l’interesse dei Creditori e, prima ancora, la continuità delle diverse Aziende.”

Ad oggi, già sono stati pervenuti alcuni importanti risultati, come il recupero del controllo di Fashion Network S.p.A., importante catena distributiva attiva a livello internazionale; il rilancio industriale e finanziario di Rene Lezard Mode GmbH salvaguardando e incrementando il valore della stessa; il raggiungimento di utili accordi con il fondo 3i, socio di maggioranza di Mosaicon S.p.A., prevenendo così l’ulteriore diluizione della partecipazione in detta società detenuta da Antichi Pellettieri S.p.A., società controllata da MBFG. Inoltre, a dare ulteriore slancio al rilancio Societario, oltre che all’ ulteriore valorizzazione degli asset in gestione ai Commissari, nei mesi scorsi sono stati raggiunti importanti accordi di Licenza di respiro internazionale quali Matthew Williamson per linea diffusion MUSE, Alessandro Dell’Acqua, Ungaro per la linea diffusion FUCHSIA e Lancetti.

“L’unitarietà del Gruppo rappresenta, per i Commissari, un obiettivo da perseguire attraverso un’incisiva gestione delle partecipazioni dirette ed indirette ed in talune importanti società controllate”

proseguono dalla famosa casa di moda: e noi non possiamo che augurare loro, fin da ora, un Buon 2011, certamente migliore di quello che è stato il 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>