E’ morto Marco Simoncelli: lo ricordiamo così

di Redazione Commenta

Marco Simoncelli campione di Moto Gp, è morto durante il Gran Premio della Malesia in seguito a una caduta a cui è sopraggiunta la moto di Edwards e Valentino Rossi. Sono diversi i blog di iSayBlog! che ne hanno dato notizia, ognuno evidenziando l’aspetto tematico riguardante, noi vogliamo ricordarlo per il suo stile, non solo come testimonial del brand Rifle.

In primis sono gli amici di Quattrotempi che stanno aggiornando in tempo reali le notizie provenienti dalla Malesia. Anche Medicina Live ne ha parlato, sottolineando l’impossibilità alla donazione degli organi. E così Attualissimo, CineTiVu, Ultimogiro.

Noi vogliamo ricordarlo per il suo stile, i suoi capelli cotonati, la sua simpatia contagiante. Rifle l’aveva scelto come testimonial dal 2009 nonostante la sua giovane età e non solo per il suo look stravagante.

Con il suo fare solare e un po’ guascone rappresentava l’eterna sfida alla velocità, così come  in altri tragici destini di uomini valorosi come Craig Jones, Libero Liberati, Mike Hailwood, Dario Ambrosini, Angelo Bergamonti, Jarno Saarinen, Renzo Pasolini, Otello Buscherini sulle due ruote, come Michele Alboreto, Ayrton Senna, Gilles Villeneuve, Roland Ratzenberger, Bruce Leslie McLaren sulle quattro ruote della monoposto. E tanti altri ancora.

SuperSic, questo il nome con cui era anche conosciuto Marco Simoncelli, ci lascia come campione e ragazzo dal sorriso enorme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>