Valentino presenta nell’atelier romano il nuovo profumo realizzato da Puig

di Dafne Patruno Commenta

wawis-valentino-puig profumoPuig oggi ha presentato a Roma la prima fragranza ideata per Valentino, nell’atelier romano della storica firma italiana. Puig nel 2010 ha ottenuto la licenza, che prima era di propietà di Procter & Gamble, sotto espresso desiderio di Valentino, come può confermare lo stesso Marc Puig.

Valentino voleva dare un tocco di novità al profumo che porta il suo nome e ha visto nel gruppo Puig l’opportunità perfetta. L’accordo è entrato in vigore nel mese di febbraio del 2011, un anno decisamente importante per Puig, nel quale ha anche acquisito il 60% di Jean Paul Gaultier e ha rilanciato la firma Paco Rabanne, progetto che aveva abbandonato nel 2006. Un anno d’oro coronato dalla nuova fragranza per Valentino.

Il gruppo Puig è produttore di alcune delle fragranze top del momento tra le quali 1Million di Paco Rabanne. Valentino è un classico, una di quelle firme che hanno fatto storia e che il suo nome parla da solo, infatti il connubio sarà sicuramente interessante. Il risultato sarà indubbiamente un mix tra innovazione e classicità, tra arte profumistica e alta moda.

Secondo Puig, nell’attuale situazione economica, i forti diventeranno più forti e i deboli, se non trovano una nicchia di mercato, spariranno quindi essere forti è la soluzione e lo sta dimostrando con le sue scelte strategiche. Produrre la fragranza di una firma importante quale quella di Valentino non fa che arricchire un portfolio di nomi di grande prestigio.

Rispondi