A-lab Milano Fall 2011-12

di Redazione Commenta

A-lab Milano, il giovane brand nato nell’ottobre 2006 da un piccolo team di giovani designers (Alessandro Biasi e Simona Costa), ha presentato A-lchimiA, la nuova collezione per la prossima stagione autunno-inverno 2011/12, una proposta che si propone di rappresentare la filosofia degli alchimisti.

“A-lchimiA” rappresenta la ricerca, il viaggio dell’individuo, l’illuminazione ma anche la capacità di fondere, plasmare e mutare la materia; gli alchimisti credevano che l’intero universo stesse tendendo verso uno stato di perfezione e l’oro era considerato la più perfetta delle sostanze. La nuova collezione di A-lab Milano trova nella ricerca degli alchimisti la sua fonte d’ispirazione.  L’obiettivo proposto è la trasmutazione della materia semplice in qualcosa di più complesso e prezioso che possa esprimere al meglio l’estetica della perfezione. La collezione è un viaggio che unisce culture differenti, storia e leggenda, Occidente e Oriente.

Tra i tessuti proposti per il prossimo inverno da A-lab Milano particolare importanza assumono le lane infeltrite, mèlange con motivi a quadri, il tessuto tecnico in gomma sintetica (simile neoprene) e il finto montone effetto “used” . In contrapposizione le leggerissime sete stampate, ormai sono segno distintivo del marchio, utilizzate per impreziosire gli interni, per creare abiti con armoniosi drappeggi e delicate camicie con rouches.  Il tutto è completato da cotoni elasticizzati e morbido jersey di lana.

Le giacche Nehru sono strutturate, con spalle importanti e il punto vita sempre segnato richiama la sartoria inglese dei primi del 900. Capi aderenti, giacche e skinny pants si contrappongono a morbidi ed ampi cappotti-kimono, abiti corti, strutturati e ricamati. Anche per questa stagione il brand continua la propria ricerca nello studio del taglio e delle forme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>