Buon Compleanno Philip Treacy, cappellaio matto e designer di dive e principesse

di Redazione Commenta

Spread the love

Buon Compleanno Philip Treacy. Il geniale modista britannico, di origine irlandese, ha segnato per sempre il mondo della moda e, in occasione del suo compleanno, l’intero fashion system gli ha rivolto un doveroso omaggio.

Da tutto il mondo, infatti, sono arrivati gli auguri di colleghi, amici e ammiratori che dal “cappellaio matto”, com’è solitamente definito, ispirandosi al celebre personaggio del film di Lewis Caroll, hanno potuto ammirare l’estro creativo eccezionale che l’ha portato ad essere il più grande modista di sempre. Ai cappelli si avvicinò per caso, dato che a Dublino voleva studiare moda al National College of Art & Design. Qui, però, invece di interessarsi a quale scarpa o borsa potesse completare al meglio il look appena creato, iniziò a pensare a quale cappello potesse renderlo ancora più magnificente. E fu così che il suo destino fu deciso: sarebbe diventato un modista, il più grande di tutti.

Obiettivo perfettamente raggiunto dato che non c’è testa coronata, celebrities, politico, show man, stilista, fashion icon e cantante che non abbia indossato una sua creazione. Di certo, una bella spinta alla sua carrera gliela diede quella geniale giornalista e scorpitrice di talenti che fu Isabella Blow, della rivista “Tatler”, a cui Philip Treacy nel 1989 riuscì a far pervenire a Londra uno dei suoi cappelli. Inutile aggiungere che fu amore a prima vista tanto che il modista creò il suo primo laboratorio proprio nel seminterrato della casa di Isabella Blow. Da quel piccolo locale nacquero grandi capolavori del tempo: il designer, infatti, creava cappelli per la collezione d’alta moda di Alexander McQueen, per Givenchy a Parigi, per Karl Lagerfeld a Chanel, per Valentino, Ralph Lauren e Donna Karan.

Ora, lontani i tempi di quel seminterrato e con gli amici di un tempo come Alexander McQueen e Isabella Blow che non hanno retto al peso della vita, lasciandoci anzitempo, il visionario Philip Treacy incanta tutti con i suoi fashion show spettacolari, pieni di effetti speciali, colori e atmosfere da sogno e, soprattutto, continua a creare la sua arte che non è mai elitara, anzi, è smpre capace di confrontarsi con le sfide del ondo di oggi e anche con il cinema: sono suoi, infatti, i cappelli della saga di “Harry Potter”, nonché, autentico record, i ben 36 cappelli indossati in occasione del matrimonio tra il Principe William e Kate Middleton, incluso il criticatissimo modello indossato dalla Principessa Beatrice di York.

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>