Giorgio Armani con Green Cross International per Acqua For Life

di Paola Perfetti Commenta

Dalla mezzanotte di oggi è ufficialmente partito il contatore del progetto charity “Acqua for Life”, la sfida “viralizzante” (ma non solo) lanciata dalla maison Giorgio Armani con Green Cross International per la promozione dell’accesso all’acqua e la raccolta di almeno 40 milioni di litri di acqua potabile alle popolazioni del mondo che ne hanno bisogno – soprattutto i bambini di alcuni villaggi rurali del Ghana.

L’operazione si chiama “Acqua for Life Challenge”, perché:

“E’ una parola semplice, acqua. E come tutte le parole semplici, ha un significato profondo. Perché dove c’è acqua pulita, ci sono vita, energia, benessere, incontro sereno con la natura, meraviglioso senso di freschezza”. Giorgio Armani”.

La prima sfida di Green Cross parte dal Ghana, paese dell’Africa occidentale dove circa il 40% della popolazione rurale non ha accesso all’acqua potabile, e il progetto si chiama Smart Water for Green Schools.

La maison Armani non è stata a guardare ed ha deciso di fornire il suo contributo supportando Acqua for Life attraverso due delle sue fragranze più iconiche, e forse anche maggiormente “a tema”, Acqua di Gioia e Acqua di Giò, nonché attivando un “challenge” sul web incentrato sulla forza viralizzante di Facebook.

Fornire decine di milioni di litri d’acqua potabile alle popolazioni che ne hanno bisogno, ovvero a 900 milioni di individui che ad oggi vivono senza un’acqua sicura, pulita e sana, necessaria per il fabbisogno quotidiano. Perché …

“L’acqua è essenziale per bere, mangiare e garantire un minimo d’igiene e salute. L’obiettivo è commisurato alla sfida: offrire, quest’anno, almeno 40 milioni di litri di acqua potabile alle popolazioni in difficoltà”

ci raccontano gli organizzatori del progetto, che sono: Green Cross e Giorgio Armani.

Green Cross

Green Cross International (GCI) è una delle principali organizzazioni indipendenti non governative e no-profit che lavora allo scopo di coordinare le sfide globali sulla sicurezza, la povertà e il degrado ambientale grazie a una combinazione di progetti locali e di sponsorizzazioni ad alto livello.

Ma perché Armani ha scelto di aderire ad un progetto come questo?

La maison non è nuova ad operazioni benefiche volte a smuovere l’opinione pubblica (Giorgio Armani supporterà anche il “Tap Water Project” dell’Unicef per il secondo anno consecutivo negli Stati Uniti). Le ragioni della scelta di Green Cross come partner di un’operazione benefica ce le ha date lo stesso Re Giorgio in una recente intervista su Vanity Fair:

Seguo da diversi anni il lavoro di Green Cross. Ho sempre apprezzato il modo in cui questa organizzazione si presenta: una Croce Rossa dell’ambiente. Grazie alla sua serietà, alla sua integrità, alla qualità dei risultati ottenuti è naturalmente un partner d’elezione”.

Serietà e integrità che sono già noti al grande pubblico anche grazie all’attivismo di alcune star del jet set internazionale come Leonardo di Caprio, a capo della sezione americana. Ma c’è un modo con il quale anche noi possiamo aiutare Green Cross ed il progetto “Acqua for Life”? Certo che sì!

Due modi per aderire al progetto e donare immediatamente 100 litri d’acqua

Due sono i modi per partecipare alla campagna e regalare litri d’acqua preziosi alle popolazioni del Ghana.

  1. Il primo è attraverso l’acquisto di Acqua di Gioia o Acqua di Giò – aromi di punta della casa di moda per Lui e per Lei –. Li troviamo  già in profumeria rinnovati nel packaging, al prezzo di cartellino solito, ma con un valore aggiunto in più: sul retro della confezione si trova riportato un codice. Grattandolo e inserendolo sul sito dedicato Acquaforlifechallenge si donano automaticamente 100 litri d’acqua potabile.
  2. In più – e questa è la portata “viral” dell’iniziativa – altri 100 litri verranno regalati inserendo quello stesso codice sull’applicazione di Facebook: ciascuno può già creare la propria community e/o la community di  blog e raccogliere quanti più litri di acqua possibile.

E non è ancora finita: per ogni amico che si unirà alla tua community si doneranno 10 litri di acqua, per ogni “like” che riesci a ottenere, 1 litro di acqua potabile donata.

La sfida è già iniziata… Per vincere che cosa? La possibilità di donare acqua, salute e un futuro ai bambini del Ghana.

“Vorremmo che l’Italia vincesse perché, è ormai un dato storico, che per tradizione siamo il Paese capace di raccogliere più fondi al mondo”

Ha detto nella mattinata di ieri Isabella Servello, Pr manager presso Giorgio Armani Parfums, durante il lancio del progetto – in calce a questo post, le immagini della adv e dell’ evento che si è tenuto ieri, 1 marzo, nell’elegante open space di via Dante 14. Riassumiamo allora gli obiettivi.

Gli obiettivi di Acqua for Life

L’intento della campagna “Acqua for Life” è quello di riuscire a donare 40 milioni di litri di acqua potabile ad alcuni villaggi ruruali del Ghana attraverso il passaparola, sempre fortissimo, sui social network così come attraverso la vendita delle due fragranze Acqua di Giò e Acqua di Gioia, forse le più amate dalla maison Armani.

I commenti

Si dicono fiduciosi i PR di Armani Perfumes così come Elio Pacilio, Presidente di Green Cross Italia che ha illustrato la storia e i progetti dell’Associazione, che contano sulla generosità e la sensibilità nostrana e sulla possibilità di completare le opere di realizzazione entro il periodo natalizio.

“A loro vogliano regalare  45 strutture idriche che durino almeno 15 anni. Vogliamo poi formare 2-3 persone per villaggio dando loro gli strumenti per occuparsi della manutenzione e quindi consegnare formalmente le “chiavi” delle infrastrutture  al comitato per l’acqua del villaggio, così da assicurare igiene, salute, scolarità, insomma, un futuro ai bambini di questa regione della terra”.


Tutto questo è “Acqua for Life Challenge” , una campagna internazionale di solidarietà che sta catturando tutto il mondo.  Volete saperne ancora di più o unirvi alla sfida?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>