I preziosi tappeti Alexander McQueen per Rug Company

di Paola Perfetti Commenta

Forse non riusciremo mai ad arrenderci all’idea che Alexander McQueen se ne sia andato così presto, quasi un anno fa. Per questo torniamo a parlare di lui, ed in particolare della sua ultima collaborazione prestata ad uno dei maggiori brand del fashion system di alta gamma come Rug Company. Dove “Rug” sta per tappeti ed intarsi di straordinaria bellezza.

Prima di lasciarci, infatti, il grande enfant prodige della moda britannica ha realizzato una collezione lussuosa per il brand di alto arredamento, lo stesso che già vanta linee di altri designer conosciutissimi e ricercati per la loro unicità come Vivienne Westwood, Diane von Furstenberg e Paul Smith.

Ma in cosa consiste questa collezione “Alexander McQueen for the Rug Company“?

Prima di tutto si tratta di una serie composta da quattro tappeti di grandi dimensioni e due cuscini in coordinato, in pratica il progetto più ambizioso di McQueen fino ad oggi e destinato all’arredo domestico per chi ama impreziosire la propria dimora come se fosse una pinacoteca di capolavori d’arte.

Dopo tre anni spesi fra progettazione e produzione, ecco finalmente una collezione di moda che si fa letteralmente opera d’arte.

I tappeti e i cuscini Alexander McQueen per Rug Company, infatti, sono quasi “masterpieces” – come direbbero gli inglesi – postumi, e che fin dal momento in cui si diffusa la notizia del suicidio del suo stilista si sono ammantati di un velo di mito e unicità. Insomma, pezzi unici che sono divenuti in un battibaleno cimeli da galleria delle meraviglie tanto nella estetica quanto nella preziosità delle sue materie prime (si tratta di tappeti in seta e cachemire!) sia nel prezzo (ogni pezzo si aggira sui 19 mila dollari).

E come potrebbe essere altrimenti!? Per uno di essi, infatti, McQueen ha realizzato uno strepitoso disegno in broccato stile militare ispirato ad un mantello ricamato in oro prodotto per la sua collezione autunno inverno 2001; per un altro, invece, ha ripreso il suo disegno iconico, il fashionissimo teschietto, riproponendolo in un suggestivo monocromo argento e bianco.
Infine, il capolavoro dei capolavori – quello cdi cui vi mostriamo un dettaglio nella immagine di copertina: un tappeto Rug Company caratterizzato da uno stormo di colibrì in volo di rara bellezza, quasi da Eden, stagliato contro un cielo notturno. Una stampa eccellente per manifattura e disegno che sembra tratto dalle antiche pitture romane e che rappresenta dsimbolicamente un momento di voglia di libertà. Anche in questo caso stiamo parlando di un pattern preso in prestito dalla collezione primaverile del 2009 in cui si avverte tutto la genialità di Alexander McQueen.

Genialità di cui non sentiremo sempre la mancanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>