L’inghilterra dice no all’inganno pubblicitario: ritirate le campagne di Lancome e L’Oreal

di Redazione Commenta

Sembra proprio che stia per arrivare una nuova tappa per il fotoritocco, finalmente le critiche per il suo uso eccessivo si sono riuscite a far sentire al punto che, nel Regno Unito, più di una campagna di prodotti cosmetici è stata fatta ritirare dal mercato. Sopratutto le campagne cosmetiche, ma anche tutte quelle che vendono prodotti dai risultati magici e soprendenti, offrono immagini patinate e perfette offrendo modelli impossibili da raggiungere.

In Inghilterra la campagna de L’Oreal con Christy Turlington protagonista e quella di Lancome con Julia Roberts sono state accusate di essere ingannevoli e totalmente irreali con la conseguenza inmediata del ritiro delle immagini.

Alle accuse si è aggiunto il rimprovero: “Gli annuncianti devono seguire delle regole e non hanno il diritto di ingannare il pubblico con degli irreali benefici del prodotto”. Nel Regno Unito una persona su quattro non è contenta del proprio aspetto fisico, sensazione che genera depressione per questo si è considerato del tutto innapropriato continuare a realizzare campagne pubblicitarie che generano frustrazione nei lettori. Pubblicità con modelli e messaggi irreali sarebbero fonte di problemi in quanto l’uso del prodotto acquistato, senza però raggiungere il risultato promesso crea senso di frustrazione.

Almeno nel Regno Unito, con il ritiro inmediato delle campagne da tutti i supporti nei quali erano state pubblicate, si è fatto un grande passo avanti, ora non resta che aspettare per vedere se anche in Italia si inizieranno a prendere misure di sicurezza contro modelli ingannevoli di pubblicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>