Kate Upton sexy e fetish per Vogue Italia

di Sandra Rondini Commenta

Top model dal corpo conturbante e dallo sguardo ingenuo, Kate Upton si gode in questi giorni la copertina di Vogue Italia di novembre di cui è assoluta protagonista. La bella modella americana, diventata famosa per un video su YouTube, ha soltanto vent’anni, eppure, già nominata “Body of the year 2012” e incoronata dal New York Times “Miglior fenomeno internet autopromosso”, è uno dei volti nuovi del fashion system mondiale su cui scommettere infuturo.

Ambiziosa e molto determinata, la supermodella Kate Upton vanta una grande somiglianza con la bellissima Brigitte Bardot e forme generose che ne fanno un’icona mediatica molto ammirata. Dopo il grande successo della campagna stampa per l’intimo del brand Guess, con un video cliccatissimo in cui si esibiva in un sexy strip tease, ha posato per il catalogo di costumi di “Sports Illustrated” ed è stata testimonial di noti marchi di intimo.

Il famoso fotografo di moda Steven Meisel l’ha voluta come protagonista di uno shooting di Vogue Italia ambientato a New York. Nelle immagini la super modella americana posa con alle spalle uno skyline mozzafiato e con indosso outfit super sexy che strizzano l’occhio all’estetica di Helmut Newton. Si passa così da una foto patinata con la Upton in posa con un trench metalizzato color argento a un’altra in cui indossa un long dress nero monospalla nascondendo a fatica il prorompente decoltè fino a immagini molto sexy e dall’allure fetish in cui il suo corpo è fasciato da look in latex nero che mettono in evidenza la sua carica sexy e il suo fisico mozzafiato.

Con un volto molto più maturo dei suoi vent’anni, Kate Upton è la nuova icona di una femminilità finalmente forte e dirompente che si impone nella scena fashion come un uragano dopo decenni di modelle skinny e filiformi. Dopo Monica Bellucci, Vogue Italia consacra un nuovo sex symbol che sovverte le regole del fashion system con la sua fisicità assolutamente fuori dai soliti canoni.

Photo Credit | Vogue Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>