Megan Fox e Rihanna, due bellezze agli antipodi per Giorgio Armani

di Redazione Commenta

Il cambio di testimonial della sensuale linea Underwear e Jeans di Giorgio Armani rientra in quella che (speriamo) si sta imponendo come tendenza dominante: abbandonare gli spigoli per abbracciare le curve. E’ una rivoluzione lenta, che sta avvenendo senza troppi squilli di tromba: forse è proprio per questo che è destinata a durare.

Passare lo scettro di regina dell’intimo Armani dalla bellissima (anche se un po’ immobile causa botox) e filiforme Megan Fox – prodotto vivente del marketing hollywoodiano – alla giunonica, esplosiva e solare cantante Rihanna è sintomatico del fatto che il vento sta cambiando. La direzione, stavolta, sembra differente e a noi piace l’orizzonte che si sta profilando: forme, curve, sorrisi e volti sani.

Megan Fox era subentrata a un’altra magrissima dello show biz, Victoria Beckam: l’ex eroina di Transformers (spodestata anche su questo fronte dall’astro nascente Rosie Huntington-Whiteley) rimarrà al suo posto come volto per lo skincare, anche se noi donne comune mortali continuiamo a domandarci perché le case cosmetiche si ostinino a far presentare antirughe per pelli mature a giovanissime venticinquenni. Anche la sensuale fragranza Armani Code continuerà a vedere Megan come protagonista.

Ma l’intimo è adesso nelle mani, anzi nelle curve generose, di Rihanna: i rumors dicono che il set in cui si sta allestendo la campagna si trovi a New York, ma dovremo aspettare settembre per ammirarne il risultato finale.

Difficilissimo trovare una foto in cui Rihanna non venga ritratta sorridente: la cantante pop si è recentemente lasciare andare in tutta la sua euforia e spontaneità alle Barbados, durante i festeggiamenti per la fine della stagione di raccolta della canna da zucchero. In un eccentrico micro bikini giallo e rosso e copricapo carnevalesco si è scatenata in balli sexy e sfrenati, dando spettacolo e scandalo.

Esattamente come lo skincare antiage over 50 ha come testimonial ventenni dalla pelle immacolata, di solito le campagne di intimo vengono affidate a corpi perfetti, estremamente magri e spesso dalle curve poco accennate: ancora una volta noi donne comuni mortali ci domandavamo se, quando e chi avrebbe osato proporre un’immagine diversa, magari più aderente alla realtà. Che la risposta fosse Re Giorgio non può che essere una piacevole sorpresa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>