New York Fashion Week 2013: Natalie Ratabesi e lo street style di grand classe p/e 2014

di Sandra Rondini Commenta

Per la prossima p/e 2014 Natalie Ratabesi, Direttore Creativo di Philosophy, la linea young di Alberta Ferretti, ha sfilato a New York con una nuova fresce e sfolgorante collezione che ha molto colpito ospiti, addetti ai lavori e tantissime fashionist, grazie al suo talento davvero fuori dal comune. D’altronde, prendere in custodia l’eredità stilistica di una grande della moda italiana come Alberta Ferretti,la designer preferita delle star di tutto il mondo, nkn era certo impresa facile,anzi. Eppure Natalie Ratabesi è riuscita nell’intento

Per la nuova collezione p/e 2014  Natalie Ratabesi ha portato in passerella una collezione ispirata a un’estetica romantica e innocente, dove il sentimento di purezza assoluta suggerisce una nuova femminilità. Una visione organica, naturale, spontanea, caratterizzata da tessuti morbidi e leggeri come l’organza, il cotone e la seta. Trame pure e al tempo stesso dense e ricche, modellate in silhouette dalle linee fluide e over, tra abiti peplo con dettagli di balze e ruches impalpabili, e capi che evocano la lingerie più delicata.

Intramontabile e autentica, l’immagine prescinde i diktat del tecnico e dell’iper-modernità omologante per definire con personalità e semplicità un’ideale femminile “easy & cool“. Così tra il maschile e il femminile, la protagonista Philosophy si diverte anche a mixare pezzi sportivi e street-style, presi in prestito dal guardaroba del fidanzato, come i pantaloni da skater e i bomber oversize.

“Essential & refined outfits”, dal giorno alla sera, cristallizzati nelle tonalità fresche del bianco, acciaio, rosa e verde menta, per accostamenti sempre facili da indossare e da interpretare, concepiti per assecondare la velocità e dinamicità della donna contemporanea.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>