Nuova boutique Fiorella Rubino, viva la moda Curvy

di Paola Perfetti Commenta

A proposito di donne Curvy, cioè non “in carnissima” ma belle morbide nelle forma, insomma … donne normali, Fiorella Rubino è un bel brand made in Italy che da anni pensa a loro, in barba alla mania da taglia 40 (che recentemente anche Monica Bellucci ha detto di non aver mai portato).

Bene, è notizia di questi giorni che la maison Fiorella Rubino ha festeggiato il traguardo di ben 200 negozi monomarca della sua catena. L’ultimo? A Grosseto, nel cuore della magnifica cittadina toscana.

Con questa buona nuova, il brand del Gruppo Miroglio si va ad affiancare alle 550 boutique firmate Motivi, già più note alle fashioniste amanti del glam easy to wear, e  ai 300 punti vendita di Oltre. Il totale? Oggi il Gruppo Miroglio può vantare un totale di quasi 1.100 store monomarca nella sua divisione fast fashion di  tutto il mondo. Ma torniamo a Fiorella Rubino.

In nove anni di attività, la griffe sostiene i caratteri principali su quali è nato il Gruppo Miroglio, ovvero creare delle collezioni moda per Lei, destinate ad un pubblico internazionale che non disdegna di mostrare, con stile, le proprie rotondità, belle, sane, mediterranee.

Si tratta di un concept nel quale, grazie al cielo, le donne di oggi cominciano a riconoscersi in numero sempre più preponderante ed è anche grazie a loro, oltre che ad un’avveduta strategia di marketing, se i punti vendita del Gruppo Miroglio stanno conquistando sempre maggiori fette di mercato.

Insomma, campagna anti siti “pro-ana” by Vogue & Franca Sozzani, oppure no, le silhouette tipo acciughina cominciano a non essere più il punto di riferimento delle signore e signorine che amano la moda e fanno della bilancia il loro peggior nemico.

Basta infatti andare sul sito della maison Fiorella Rubino per vedere che anche le collezioni per un pubblico curvy sono degne dei migliori catwalk internazionali, e che la primavera estate come l’autunno inverno sono stagioni da vivere e indossare con semplicità e voglia di piacersi.

Perché la femminilità non conosce taglie, care amiche di Modalizer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>